IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Pronto Soccorso, 5 ore per un neurologo

Cinque ore per essere visitati da un neurologo: attese infinite e disagi al Pronto Soccorso del San Salvatore. La denuncia a Dillo al Capoluogo

Cinque ore per essere visitati da un neurologo: attese infinite e disagi al Pronto Soccorso del San Salvatore.

A raccontare i “due giorni di ordinaria follia” a Il Capoluogo una lettrice che ha vissuto, insieme ad un suo caro, due giorni da dimenticare all’interno del Pronto Soccorso del nosocomio aquilano.

Cinque ore per aspettare un neurologo. Il paziente è un anziano di oltre 80 anni con un forte attacco d’ansia e fame d’aria. Siamo rimasti in attesa che venisse visitato il primo giorno per sette ore, il secondo per cinque“.

Una situazione complicata, nella quale il paziente aveva difficoltà ad esprimersi proprio perché in preda ad un attacco d’ansia, spiega la lettrice:

“Ma nessuno mi ha ascoltato. Per accontentarmi hanno fatto un ecg che non serviva a niente perché l’aveva fatto una settimana prima e solo dietro mia insistenza hanno finalmente capito che c’era bisogno del neurologo. È esattamente arrivato dopo 5 ore, quando mio marito non ne poteva più di soffrire”

“Cinque ore di tribolazione, sempre con attacco d’ansia e senza mangiare. Non era meglio farlo salire in reparto e visitarlo e somministrare qualcosa? No, devi soffrire, sembra questo lo scopo”

l’amaro sfogo della donna.

“Questa è la mia città che ritenevo umana e funzionale e dove sono tornata per trascorrere tranquillamente la mia vecchiaia. Vergogna, vergogna, vergogna”

“Dillo al Capoluogo” è la rubrica in cui potete raccontare tutto quello che non va attraverso il tradizionale indirizzo di posta elettronica: ilcapoluogo@gmail.com oppure attraverso il servizio di messaggistica WhatsApp (392 6758413) o ancora tramite la pagina Facebook – IL CAPOLUOGO D’ABRUZZO.

X