IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Tornimparte, il Territorio attiva la Mente

Progetto di prevenzione a Tornimparte: "il territorio attiva la mente, alleniamo il cervello per prevenire deterioramento cognitivo e demenza". Il primo incontro si svolgerà il 13 Ottobre alle 17.30 presso la Palestra Comunale di Palombaia.

Progetto di prevenzione a Tornimparte:  “il territorio attiva la mente, alleniamo il cervello per prevenire deterioramento cognitivo e demenza”.

Il Comune di Tornimparte, in collaborazione con l’Associazione Creativamente della dott.ssa Daniela Fiorenzi e della dott.ssa Roberta Bernardi, associazione da anni attiva sul territorio Aquilano, particolarmente attenta alle problematiche legate alle patologie dell’invecchiamento) promuove un progetto di informazione e prevenzione circa la demenza e le patologie neurodegenerative, intitolato: “il territorio attiva la mente, alleniamo il cervello per prevenire deterioramento cognitivo e demenza”.

Il progetto si svilupperà in tre fasi:

La prima sarà costituita da una serie di incontri finalizzati al coinvolgimento e all’informazione dei cittadini sull’argomento, con lo scopo di sensibilizzare e fornire strumenti adatti al riconoscimento delle patologie e le eventuali strategie di intervento.

Il primo incontro si svolgerà il 13 Ottobre alle 17.30 presso la Palestra Comunale di Palombaia.

I successivi due incontri saranno:
27/10/2018 alle 17.30 presso la sede Ance&Scao, campo sportivo di san Nicola;
10/11/2018 alle 17.30 presso la sede Ance&Scao di Villagrande;
La seconda fase è caratterizzata da uno sportello di screening.

Durante le due settimane di intervallo tra un incontro e l’altro, un team specializzato farà un screening gratuito presso gli ambulatori medici siti sul territorio.

Le modalità e gli orari verranno specificati durante gli incontri.

Per tale attività, l’associazione sta cercando studenti di psicologia o psicologi volontari del territorio comunale che si formeranno sullo screening.

In particolar modo sarà un’occasione per applicare sul campo conoscenze teoriche acquisite e per collaborare in sinergia con le responsabili.
La terza e ultima fase, sarà il trattamento terapeutico, per i cittadini interessati, il prezzo del trattamento sarà in convenzione con l’associazione.

«Questa iniziativa è fondamentale per il nostro territorio – dichiara l’Assessore alle politiche sociali Martina Pasqualone -, in particolare, per la popolazione più anziana, importante infatti, è creare una rete in grado di sensibilizzare e coinvolgere più figure specializzate nel campo, affinché ci sia una chiara informazione tra le fasce meno “social” e portatrici del nostro patrimonio culturale, al quale l’amministrazione è particolarmente legata.»

X