IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Dia Rotary, salute e prevenzione in piazza foto

Grande partecipazione per l'ottava edizione di Dia Rotary tenutasi in Piazza Duomo nella mattinata di domenica. Screening per il diabete e non solo

di Andrea Giallonardo

Grande partecipazione per l’ottava edizione di Dia Rotary tenutasi in Piazza Duomo nella mattinata di domenica.

L’iniziativa, promossa dal Rotary Club L’Aquila e dal Rotary Club L’Aquila Gran Sasso insieme all’ Hinner Weel, al Rotaract ed alla Croce Rossa, ha portato in piazza decine di volontari per una mattinata all’insegna della prevenzione.

Tanti i cittadini che si sono sottoposti di buon grado a controlli di natura cardiologica, diabetica, oculistica ed odontoiatrica forniti gratuitamente da professionisti.

dia rotary
dia rotary
dia rotary

“É bello vedere come la nostra iniziativa trovi di anno in anno sempre maggiore riscontro, – ha dichiarato la presidente del Rotary Club L’Aquila, dottoressa Iannarelli – l’evento ha come fine primario la prevenzione del diabete ma non ci si deve stupire se oltre ad analisi del sangue vengono eseguiti controlli oculistici, odontoiatrici e cardiologici. Il diabete infatti è una malattia che arreca danni a molti organi poiché attacca i muscoli ed il sistema nervoso.”

La prova tangibile di quanto sia importante fare prevenzione è apparsa chiaramente quando alcune persone che si sono sottoposte ai test sono risultate essere a rischio e sono state invitate a recarsi presso il reparto di diabetologia dell’ospedale S. Salvatore per controlli più approfonditi circa il loro stato metabolico.

“In Italia il numero di diabetici si attesta intorno ai quattro milioni di cui si stima che circa un milione lo sia senza averne consapevolezza, – ha continuato la dottoressa Iannarelli – in questo caso si parla di diabete misconosciuto, proprio quel tipo di diabete che iniziative come Dia Rotary cercano di combattere”.

Parallelamente all’iniziativa del Dia Rotary è stata promossa una raccolta fondi a sostegno dell’attività della dottoressa Nella Casasanta che, già medico di base all’Aquila, ha preso i voti diventando membro delle Piccole Sorelle del Vangelo, ordine di suore missionarie.

Con alcune consorelle la dottoressa Casasanta ha quindi aperto alcuni ambulatori pediatrici nei quartieri più disagiati di Antananarivo, capitale del Madagascar: “Da uomo e da medico provo enorme ammirazione per la collega Casasanta, – così il dottor Claudio Corridoni, presidente del Rotary Club L’Aquila Gran Sasso – la sua missione è stata fatta propria da entrambi i Rotary Club che hanno voluto affiancare al progetto Dia Rotary questa raccolta fondi”.

X