IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Zona rossa in via Roio, ci vuole il drone

Un drone per fotografare la situazione nella parte superiore del Duomo. Domani sopralluogo tecnico per verificare la possibilità di riaprire completamente via Roio.

Sopralluogo tecnico al Duomo per verificare la possibilità di riaprire completamente via Roio, ma le scale sono pericolanti: servirà un drone.

Era previsto questa mattina il sopralluogo tecnico per verificare le condizioni di sicurezza del Duomo, dopo la chiusura parziale di via Roio, che ha prodotto disagi ad esercenti e residenti della via. I tecnici, però, non sono riusciti ad arrivare in cima, in quanto la scalinata interna è stata ritenuta poco sicura.

L’appuntamento è quindi slittato a domani, quando il sopralluogo verrà ripetuto con l’ausilio di un drone. Dall’esito del sopralluogo si capirà se sarà possibile riaprire completamente via Roio, o almeno restringere il perimetro della zona rossa.

Via Roio, proseguono i disagi.

In attesa di capire se potrà essere ampliato il passaggio in via Roio, proseguono i disagi per gli esercenti della strada, che non possono raggiungere i locali con i mezzi. Già in funzione da tempo il locale Fratelli Il Bacaro, ma disagi anche per i titolari di Peperoncino, che hanno deciso di riaprire in centro: impossibile per loro far arrivare ingombranti celle frigo e attrezzature, passando per il marciapiede, nonostante tutte le autorizzazioni del caso rilasciate regolarmente. Stessi disagi per i residenti che, una volta rientrati nel palazzo ristrutturato di via Roio, si sono ritrovati la via parzialmente in zona rossa.

X