IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Rincari pedaggi, nuova mobilitazione

Rincaro pedaggi, nuova mobilitazione degli amministratori locali: "Il Ministero non ha mantenuto gli impegni presi".

I sindaci di Abruzzo e Lazio annunciano una nuova manifestazione di protesta per i rincari dei pedaggi autostradali di A24 e A25.

Amministratori locali contro Toninelli: «Non ha rispettato gli impegni assunti nell’incontro del 5 luglio» e scatta una nuova protesta: manifestazione a Roma e presidi presso tutti i caselli di A24 e A25.

I sindaci e gli amministratori di Lazio e Abruzzo impegnati nella lotta contro il rincaro dei pedaggi autostradali, nella riunione di ieri a Carsoli, «preso atto del mancato rispetto degli impegni inizialmente assunti dal MIT con la delegazione ricevuta il 5 luglio, annunciano che stanno organizzando una manifestazione di protesta per il giorno 19 Settembre 2018 nel piazzale antistante il Ministero dei Trasporti a Roma. All’evento saranno invitati a partecipare i cittadini, i Parlamentari e i Consiglieri Regionali e Provinciali di Lazio e Abruzzo, nonché tutte le Associazioni interessate e le Organizzazioni Sindacali. Nel contempo si stanno programmando presidi da tenersi presso tutti i caselli della A24/A25, proposte di emendamenti alla prossima legge di stabilità nonché azioni giudiziarie. La battaglia continuerà fino a quando il Ministero deciderà di dare un concreto riscontro alle richieste degli amministratori che rappresentano migliaia di cittadini costretti a subire un “salasso” oramai insostenibile ed incompatibile con le numerose problematiche che i loro territori, da anni, sono costretti ad affrontare».

X