IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Una Tantum, Gamal ‘Rocci e le sue inesattezze’

Gamal: "Sul Bonus e Residenza dell’Una Tantum dico al consigliere Rocci di raccogliere i Cocci delle sue inesattezze"

Gamal: “Sul Bonus e Residenza dell’Una Tantum dico al consigliere Rocci di raccogliere i Cocci delle sue inesattezze”

Gamal Bouchaib responsabile sociale e immigrazione Sinistra Italiana risponde alla replica del consigliere Rocci sul Capoluogo in merito al bando Una Tantum.

«Per quanto riguarda le sue palesi disuguaglianze – dichiara Bouchaib – mi corre l’obbligo morale ed etico di fare delle precisazioni visto le tante inesattezza nella nota del consigliere:

La prima inesattezza :

Premesso che ho parlato nel merito del Bando mentre la replica del Consigliere suona lo stesso mantra che la colpa è di chi stava prima ma ritorniamo al merito del bando in questione

Intanto la famigerata norma di cui parla il consigliere Rocci targata governo cittadino Massimo Cialente pone la residenza di 6 mesi come elemento unificatore dando l’opportunità a tutti di fare domanda ed avere lo stesso punteggio mentre il bando attuale va a punteggi secondo anni di residenza.

Se il consigliere Rocci leggesse bene il tutto capirebbe che si inasprisce a chi ha poca residenza e si glorifica con 15 punti chi ha 15 anni e un giorno con il principio di base che è il bisogno di aiuto che non cambia.

In effetti il sottoscritto ha parlato con sentenza della corte costituzionale del 20 luglio 2018 che sarebbe utile che Rocci leggesse prima di dare giudizi affrettati e vaghi.

La seconda inesattezza :

il sottoscritto dal 20012 al 2017 ricopriva la carica di consigliere aggiunto senza diritto di voto in aula ma con le stesse prerogative del consigliere comunale secondo l’art 21 dello statuto comunale e invito Rocci a prendere tutto il materiale consigliare proposto dal sottoscritto (ordini del giorno, mozioni ed interrogazioni) per capire il lavoro fatto con parzialità come indica lo statuto comunale, d’altronde parecchie mie proposte sono state votate all’unanimità da maggioranza e opposizione, da sinistra a destra e fino ai civici perché ricalcavano unicamente problematiche civile di chi viene da lontano e vive in città e non orientamenti politici.

Terza inesattezza :

Mi sono iscritto al Pd una volta concluso il mio mandato elettorale nel giugno 2017 come consigliere aggiunto assegnatomi dai miei elettori e subito dopo la bocciatura della proposta dello Ius soli (mia battaglia etica e morale e di civiltà – veda ordine giorno del consiglio comunale e la mia lettera all’ex presidente del consiglio Renzi di un ragazzo albanese che non poteva andare in gita a Londra con gli amici di classe perché non aveva la cittadinanza , lui nato e cresciuto a via Acquasanta all’Aquila) naufragata dalle assenze dal pd in parlamento, ho deciso in coerenza con i miei ideali di lasciare a malincuore quell’esperienza e approdare a sinistra italiana dove milito ad oggi .

Capisco che viviamo in un mondo in cui il funerale è più importante del morto, la cultura del contenitore è più chiassosa del contenuto ma quando si governa, ci si appresta anche le critiche e si cerca di adottare mediazioni e senso civile di buon amministratore locale che non deve sempre buttarla in “caciara” per aver ragione perché se quello è il suo problema Io sono pronto a dare ragione al consigliere Rocci che non cambia nulla ai tanti cittadini che saranno esclusi dal bando perché non hanno residenze ventennali in città e soprattutto perché a loro interessa poco di Gamal, del Cons. Rocci o addirittura il mantra Cialente ma vogliono solo vivere sereni e tranquilli… tutto qui SENZA ESCLUSIONE DI NESSUN TIPO.

Comunque sia se ciò può rassicurare Rocci saremo vigili e vedremo l’esito della graduatoria a bocce ferme e con tutto ciò auguro al consigliere una buona contro-replica che spero sia nel merito.»

X