IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Avezzano, Tutti in bici per Denis

Ad Avezzano, domenica 8 luglio, si svolgerà l’evento ciclo-benefico “Pedalando per la Ricerca”. La quota di partecipazione (10 euro) andrà a sostegno della ricerca scientifica sulla distrofia muscolare di Duchenne e Becker.

Più informazioni su

Avezzano sui pedali l’8 luglio per combattere la distrofia muscolare con Pedalando per la Ricerca.

Ad Avezzano, domenica 8 luglio, si svolgerà l’evento ciclo-benefico “Pedalando per la Ricerca”: dedicato agli appassionati della mountain bike e finalizzata a sostenere la ricerca scientifica sulla distrofia muscolare di Duchenne e Becker.

L’evento è organizzato dall’associazione “amici di Denis” e Linea Oro Sport Avezzano con il patrocinio dell’amministrazione comunale e con il supporto dell’Avezzano Cycling Team, rientra nel circuito sui sentieri della Marsica.

Il ritrovo è fissato alle 8:30 presso il Bike Park in via Palanza. Sarà possibile scegliere due percorsi: il lungo di 34 chilometri e il corto di 21 chilometri.

pedalando per la ricerca

La quota di partecipazione (10 euro) sarà destinata a Parent Project onlus, a sostegno della ricerca scientifica sulla distrofia muscolare di Duchenne e Becker.

Denis è un bambino colpito da distrofia muscolare di Duchenne dopo due mesi dalla sua nascita. I genitori del piccolo Denis (il padre Antonio e la madre Roxana) si sono rivolti all’associazione Parent Project Onlus, un’associazione internazionale che ha iniziato la sua battaglia in Italia nel 1996. La distrofia è una malattia rara,che colpisce un bambino su 5000 neonati maschi.

Parent Project onlus è un’associazione di pazienti e genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker.

Dal 1996 lavora per migliorare il trattamento, la qualità della vita e le prospettive a lungo termine di bambini e ragazzi affetti dalla patologia attraverso la ricerca, l’educazione, la formazione e la sensibilizzazione.

«Abbiamo voluto organizzare questa manifestazione benefica – è il commento di Antonio Biondi – con l’obiettivo di raccogliere fondi per la ricerca. Finalmente ci siamo, un piccolo sogno che sta diventando realtà con tante persone ad organizzare un evento dedicato a te e a tutti i bambini e ragazzi affetti da distrofia muscolare.»

Più informazioni su

X