L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Femminicidio a Carsoli, fermato il compagno

I Carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti di un operaio di 46 anni ritenuto responsabile del femminicidio avvenuto a Carsoli.

Operaio romeno raggiunto da provvedimento di fermo per il femminicidio di Carsoli.

Nel corso delle prime ore della mattinata, nell’ambito dell’attività investigativa avviata a seguito del rinvenimento del cadavere della donna di nazionalità rumena, la 46enne Violeta Blindescu, avvenuto in Carsoli all’interno dell’abitazione di residenza della donna, i Carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti del cittadino rumeno Dan George Gabinat, 46enne, operaio, legato sentimentalemnte alla vittima, con precedenti di polizia, ritenuto responsabile di omicidio. Sul posto interveniva il Sostituto Procuratore Maurizio Maria Cerrato della Procura della Repubblica Presso il Tribunale di Avezzano. Ne danno notizia gli uffici della Legione Carabinieri “Abruzzo e Molise”, compagnia di Tagliacozzo.

Femminicidio di Carsoli, il quadro indiziario.

«Il provvedimento – spiegano i carabinieri – scaturisce a seguito del circostanziato e grave quadro indiziario emerso  dalle attività investigative svolte  dai militari operanti, coadiuvati anche da quelli del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di l’Aquila, in ordine all’omicidio della donna, consumato nel corso di una lite, avvenuta all’interno dell’abitazione della stessa, durante la quale l’uomo avrebbe inferto alla vittima gravi lesioni che ne hanno cagionato la morte. Il fermato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Avezzano. L’attività di polizia giudiziaria prosegue al fine di acquisire ulteriori elementi indiziari a carico dell’uomo da sottoporre al vaglio dell’Autorità Giudiziaria».

X