IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Strade provinciali, 18 milioni per L’Aquila

Il vice ministro Nencini annuncia stanziamenti quinquennali per le strade provinciali dell’Abruzzo: per la provincia dell’Aquila previsti 18.067.720,31 euro, prima tranche da 1.338.349,65 euro per il 2018.

Arriva dalla Lista Insieme l’annuncio: «Il Vice Ministro Riccardo Nencini, segretario nazionale del Psi, ci informa che, dal Ministero delle Infrastrutture, sono stati predisposti stanziamenti quinquennali da destinare alle provincie per la manutenzione delle strade provinciali. All’Abruzzo sono stati destinati 60 milioni di euro da erogare in 5 rate annuali dal 2018 al 2022».

I finanziamenti per le strade provinciali, a L’Aquila oltre 18 milioni in 5 anni.

Dalla stessa lista Insieme – che presenta alle prossime politiche Massimo Carugno come capolista al collegio proporzionale Abruzzo 1 per la Camera, Mimmo Srour capolista al collegio proporzionale 2, sempre alla Camera, ed Emma Zarroli capolista per il Senato – anche il dettaglio delle suddivisioni degli investimenti.

Per le strade della provincia dell’Aquila previsti investimenti per 18.067.720,31 euro, dei quali 1.338.349,65 euro da erogare per il 2018; il resto nei successivi 4 anni. Per la provincia di Teramo, 13.926.202,96 euro, di cui 1.031.570,59 euro per la prima tranche del 2018. Per la provincia di Pescara previsti 10.332.302,01 euro, di cui 765.355,70 euro nella prima tranche. Infine per le strade della provincia di Chieti previsti investimenti per 17.709.970,58 euro, di cui 1.311.849,67 euro per la prima annualità.

Strade provinciali: «Il territorio ha bisogno di energica manutenzione».

«Anche quali capolista alle prossime elezioni politiche – scrivono Carugno, Srour e Zarroli – formuliamo il nostro ringraziamento al Vice Ministro Nencini per l’opera svolta per dare all’Abruzzo una forte linfa, vista la particolare ramificazione ed asperità delle strade provinciali quasi tutte individuate in aree montagnose ed in alta quota e da tempo bisognose di energica manutenzione».

X