IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Beffi, le tradizioni all’ombra della torre foto

di Eleonora Falci

Prendete una domenica nel cuore della Valle Subequana, con il Sirente appena imbiancato e il sole caldo dell’estate di San Martino.

Beffi, fiera della capra: torre medievale
Beffi, fiera della capra: torre medievale
Beffi, fiera della capra: torre medievale

La torre medievale si alza possente in mezzo a quelli che sono i resti del borgo, fortificato, di Beffi, frazione di Acciano.

Qui, da decenni – presumibilmente dalla metà del ‘900 – la seconda domenica di novembre si tiene la fiera della capra.

L’evento nel corso degli anni è ovviamente mutato: da fiera destinata agli addetti ai lavori, con la compravendita di animali e prodotti caseari, a manifestazione legata alla valorizzazione del territorio e di quello splendido scenario che potrebbe benissimo far da sfondo ad un film stile Lady Hawke.

In questa edizione l’Associazione Aternostrum, il Comune di Acciano, in collaborazione con Ilex (Italian Landscape Exploration) hanno organizzato eventi ed attività intorno al mercato che riunisce commercianti e artigiani della zona, attirando visitatori di passaggio in zona e dal resto della Valle Subequana.

Beffi, fiera della capra: torre medievale
Beffi, fiera della capra: torre medievale
Beffi, fiera della capra: torre medievale
animali fattoria beffi

WhatsApp Image 2017-11-12 at 17.34.38 (1)C’è una piccola fattoria alle spalle della Torre, con asini, capre, tacchini, conigli e un grande maiale nero, per la gioia di bambini e ragazzi: una novità per molti, sicuramente un divertimento. Con gli animali sono state organizzate anche attività per gli stessi bambini, come i giri in groppa agli asini e la strigliatura.

Ce n’è per tutti i gusti, all’ombra della torre medievale: dalle bancarelle degli attrezzi da lavoro all’abbigliamento, dagli stand che vendono prodotti caseari a quelli che distribuiscono porchetta.

23561298_10214638206259636_3448419077052496247_nTra gli stand della mostra dedicata al fiume Aterno, c’è Antonella Marinelli, artigiana, che ha un laboratorio di maglieria-sartoria a Fontecchio: tinge gli “stoppacci” nel vino, a fuoco lento, con diverse gradazioni di colore e lo spiega a quanti, incuriositi, si avvicinano al suo stand.

La tintura come si faceva una volta: dai petali del fiore dello zafferano, dai gusci delle noci, addirittura dalle more. Ogni prodotto, dalla sciarpa al cappello, è un unicum e chi la guarda agire resta incantato.

Beffi, fiera della capra: torre medievale

La torre medievale è tornata ad essere visitabile, grazie all’organizzazione di Aternostrum: la vista dalla terrazza è incantevole

torre medievale beffi: vista dalla terrazza
torre medievale beffi: vista dalla terrazza
torre medievale beffi: vista dalla terrazza

“La fiera è una delle iniziative che organizziamo ogni anno”

dice a Il Capoluogo Serena Della Fornace, giovane presidente dell’associazione.

“Un modo per riprenderci il nostro territorio, per attirare l’attenzione sui nostri tesori: non solo la torre ed il borgo medioevale, ma anche il fiume Aterno, soprattutto alla luce del contratto di fiume che sta prendendo sempre più corpo. Già l’estate prossima potremmo organizzare un evento legato al nostro fiume qui, ad Acciano, dopo quello che si è svolto a Fontecchio: vogliamo fare rete con il territorio, unendoci e collaborando con i ristoratori e albergatori locali, per richiamare l’attenzione sui nostri splendidi luoghi e farli conoscere anche agli stranieri”.

 

 

X