IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Welcome Point, un bando per l’affidamento

La questione Welcome Point scotta ancora. La discussione finisce in Commissione Garanzia e Controllo. Presto un bando per affidare il box della Fontana Luminosa.

Fiumi di parole e occhi puntati su un aspetto: il gabbiotto della Fontana Luminosa è stato affidato a Filauro una settimana dopo l’apertura. A che titolo il direttore del TCI aquilano era lì in quei giorni?

E’ passato un mese e mezzo dalla chiusura del box in Piazza Battaglione Alpini, ma la discussione si ripropone oggi in occasione della quinta commissione convocata dal presidente Americo Di Benedetto. Presente l’assessore Sabrina Di Cosimo, con deleghe tursmo e cultura, al centro del ciclone Info Point. Assente l’altro protagonista principale, Stefano Filauro, invitato ma fuori città.

I due, nelle settimane passate, si sono scontrati a mezzo stampa, spesso e volentieri. Il pomo della discordia è l’impossibilità di svolgere attività economica all’interno del manufatto. Ecco il motivo della chiusura lampo, avvenuta nel giro di trenta giorni. [Infopoint, la versione del gestore]

Di Cosimo su questo aspetto è chiara: “Gli accordi erano ben altri, Filauro era disposto ad accollarsi le spese da agosto a gennaio 2018, poi ci ha accusati a mezzo stampa di non sapere che spese dovesse sostenere”.

Il comune aveva affidato a Filauro il gabbiotto in comodato d’uso gratuito. L’affidamento diretto non permette di svolgere attività economica all’interno, quindi quella di attività di viaggio. Lo ha spiegato nei dettagli l’avvocato del comune Dania Aniceti: “Le competenze comunali sono quelle di informazione, accoglienza e orientamento. Questo esula ogni riferimento per l’agenzia di viaggio. Abbiamo appreso solo dai giornali che Filauro puntava anche a questo”.

Giustino Masciocco batte il pugno sulla presenza di Filauro nei giorni che vanno dall’11 al 18 agosto. Una settimana di buco in cui nessuna firma aveva definito il contratto.

Acqua passata, anche se a qualcuno non va giù. Intanto di Cosimo assicura: “Siamo già a lavoro perrà nei prossimi giorni per affidare la struttura”. Presto Filauro dovrà ripulire il manufatto di Piazza Battaglione Alpini dove ci sono ancora i suoi mobili e materiali.

 

 

 

 

 

 

 

 

X