IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Biondi: chi può torni in centro

Uffici in centro, l’appello del sindaco Biondi: “Il Comune farà la sua parte, chi può torni nel cuore della città”

“Tutte le amministrazioni dello Stato, gli ordini professionali, gli istituti di credito e chiunque ne abbia la possibilità trasferisca la propria sede in centro, compatibilmente con le risorse e gli spazi a disposizione, anche con l’eventualità di dare vita a permute nell’ambito delle proprietà degli enti pubblici”.

È l’appello lanciato dal sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

Il tema è tornato prepotentemente al centro del dibattito cittadino dopo la bocciatura da parte della attuale amministrazione di utilizzare l’autoparco comunale in zona stazione come sede unica per gli uffici comunali.

D’altro canto, il ritorno degli uffici in centro costituisce una delle priorità per i commercianti aquilani che sono ormai stremati e sono arrivati oggi a fare una provocazione, dopo l’incontro con il sindaco: “Non tornate in centro”.

Biondi parla di altri enti che potrebbero scegliere di tornare nel cuore della città: ieri l’annuncio dell’accordo firmato dalla Provincia per il ritorno nell’area di Sant’Agostino. Il sindaco parla dell’INAIL.

“Tanto c’è da fare per dare risposte alla richiesta di vita e movimento che arriva in particolar modo dai commercianti che con grandi sforzi portano avanti le loro attività. Ci sono tanti uffici pubblici ancora in affitto che potrebbero optare per il centro storico: penso, per esempio, a segmenti importanti dello Stato come l’Inail che, oltretutto, ha  rilevanti capacità finanziarie e una particolare attenzione per il territorio come già dimostrato con gli ottimi investimenti  effettuati con la Prefettura e la Scuola della Guardia di Finanza di Coppito”.

“Il Comune, in quest’ottica, farà la sua parte ricollocando nel cuore della città quanti  più settori possibili, tenendo a mente, però, anche le esigenze dell’utenza e, più in generale, della mobilità cittadina

X