IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Vaccini, obblighi del nuovo calendario

Più informazioni su

Approvato dalla Giunta regionale d’Abruzzo il calendario vaccinale 2017-2019 della Regione che va a sostituire integralmente quello in vigore dal 2012.

Il provvedimento contiene l’elenco di tutti i vaccini offerti gratuitamente dal Servizio sanitario regionale, recependo le disposizioni stabilite dalla normativa nazionale. Sono obbligatorie e gratuite, per i minori di età compresa tra 0 e 16 anni (oltre che per i minori stranieri non accompagnati) le vaccinazioni antipoliomelitica, antidifterica, antitetanica, contro l’epatite b, antipertosse, anti Haemophilus influenzae tipo B, antimorbillo, antirosolia, antiparotite e antivaricella.
Nella delibera viene anche stabilito che tutti coloro che acquisiscono il diritto a una vaccinazione offerta gratuitamente, mantengono lo stesso fino al compimento del 18esimo anno di età.

[Vaccini, come mettersi in regola]

Per quanto riguarda i vaccini obbligatori per l’iscrizione nelle scuole – in applicazione della legge 119 del 31 luglio 2017 che converte il così detto ‘decreto vaccini’ voluto dal ministro Beatrice Lorenzin – la giunta ha deciso di rinviare la definizione delle procedure, e quindi le scadenze, per tutti quei bambini che frequentano le lezioni e che devono essere vaccinati.

“Con una nuova delibera, la Giunta dovrà approvare le procedure sui recuperi vaccinali relativi, cioè, a quelle persone che hanno il diritto-dovere di sottoporsi a vaccini dal 1° gennaio 2017 – ha spiegato l’assessore con delega alla sanità Silvio Paolucci – Si tratta del risultato dell’attuazione dei Lea (livelli essenziali di assistenza, ndr) e di quanto stabilito dalla legge nazionale in riferimento alle prestazioni scolastiche”.

I calendari, che sono al di fuori di quelli varati, dovranno essere fatti da tecnici, ragione per la quale sono stati inviati gli atti ai direttori generali delle quattro Asl abruzzesi.

Più informazioni su

X