IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio: primi tre punti in trasferta

Più informazioni su

Prima vittoria esterna per L’Aquila: contro il Fabriano Cerreto, la punizione di Valenti ed il rigore di Boldrini conquistano i tre punti. Accorcia Sassaroli.

Di Claudia Giannone

L’Aquila interrompe il trend negativo in trasferta con una grande vittoria sul Fabriano: fino a questo momento, due sconfitte in altrettante uscite dei rossoblù, rispettivamente contro Vis Pesaro e Sangiustese, ma questa volta il carattere è stato quello giusto e la concentrazione non è mai scesa.

Sciolto il nodo per quanto riguarda l’attacco: mister Battistini, con Padovani a riposo per un piccolo problema alla caviglia rimediato in Coppa Italia, posiziona di nuovo nell’undici iniziale Fabrizi. Non cambiano le carte schierate dal tecnico aquilano, che questa volta può uscire soddisfatto dal campo. Ritmo e aggressività le chiavi che Battistini in conferenza stampa aveva indicato per portare a casa il risultato. Evidentemente, la squadra ha recepito il messaggio.

4’ minuto, parte subito bene L’Aquila. Uscita del portiere, Valenti calcia a botta sicura, ma sulla linea di porta salva un difensore locale. I padroni di casa non stanno a guardare e al 22’ minacciano la porta difesa da Farroni con Cicino: buon diagonale, ma troppo largo. Nove minuti dopo, sono i rossoblù a sbloccare il match: sinistro di Valenti dai venti metri, decisamente non impeccabile l’estremo difensore di casa e la palla entra senza problemi.

40’ minuto, è il Fabriano a proporsi in avanti e a protestare per una presunta trattenuta di Steri su Labriola in area. Il direttore di gara lascia proseguire. Tre minuti dopo, ancora L’Aquila in pericolo: Berardi calcia dalla distanza, Farroni riesce a deviare in angolo. Sugli sviluppi, grande salvataggio di Cafiero sulla linea. Ma i rossoblù non restano a guardare e al 47’, in pieno recupero, hanno la grande occasione per raddoppiare: palla di Brenci che supera l’estremo difensore, tifosi ospiti già pronti ad esultare, ma Idromela compie il miracolo e praticamente tira fuori la sfera dalla porta.

Buon inizio di ripresa su entrambi i fronti: le due squadre non si risparmiano e creano occasioni pericolose, da un lato per allungare la distanza, dall’altro per riequilibrare il match. Prima grande palla goal al 19’ a favore de L’Aquila: corner, buona respinta di Rossi su colpo di testa di Cafiero, palla sui piedi di Ruci che calcia a botta sicura, ma vede il portiere avversario compiere di nuovo il miracolo.

La rete, però, è nell’aria: al 31’, calcio di rigore assegnato a L’Aquila per un fallo in area su Ibe. Realizza il solito Boldrini. Risultato in cassaforte, ma non troppo. Grande ingenuità di Buscè al 45’: entrato da soli quattro minuti al posto dell’autore del secondo goal, guadagna un cartellino rosso per un fallo di reazione. Un punto negativo del match che di certo non renderà felice mister Battistini.

48’ minuto, agli sgoccioli dell’incontro i padroni di casa recuperano fiducia e trovano la rete per accorciare le distanze: punizione di Sassaroli che batte Farroni. Ma non c’è più tempo, e L’Aquila può festeggiare per i primi tre punti in trasferta. Adesso, si torna tra le mura amiche, in attesa del Castelfidardo.

L’AQUILA CALCIO: Farroni, Sieno, Steri, Pupeschi (43’ pt Ruci), Valenti, Brenci, Boldrini (41’ st Buscè) , Ibojo, Cafiero, Fabrizi (12’ st Ibe), Esposito. A disp.: Rosano, Marra, Boninsegni, Buscè, Sbarzella, Ruci, Ibe, Padovani, Di Paolo. All. Pierfrancesco Battistini.

FABRIANO: Rossi, Girolamini, Balducci, Labriola, Tafani, Idromela, Bambozzi, Berardi, Cicino, Pero Nullo, Zepponi. A disp.: Monti, Lapi, Compagnucci, Sassaroli, Cusimano, Salsiccia, Piergallini, Pellonara, Baldini. All. Gianluca Fenucci.

ARBITRO: Simone Galipò (Firenze).

ASSISTENTI: Marco Abatantuono (Firenze), Riccardo Marchionni (Foligno).

Più informazioni su

X