IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Orti urbani nei CASE, arriva il manuale

Orti urbani nei quartieri del Progetto Case: approvato il manuale per la corretta gestione.

La Giunta comunale, su proposta deliberativa dell’assessore alla Ricostruzione pubblica Maurizio Capri, ha approvato il dispositivo per la corretta gestione degli orti urbani nei quartieri Case. L’atto è consequenziale alla volontà dell’amministrazione, riportata nel medesimo atto deliberativo, di proseguire la gestione di tali realtà.

«Nell’ambito delle proprie finalità istituzionali – ha dichiarato l’assessore Capri – l’amministrazione comunale intende promuovere azioni volte a favorire la valorizzazione delle biodiversità, anche attraverso il recupero di sistemi tradizionali. Ricordo che gli orti urbani dei quartieri Case consistono in appezzamenti di terreno delle dimensioni di circa 40 metri quadri, messi a disposizione dei cittadini assegnatari degli alloggi e situati nelle aree verdi di pertinenza dei complessi.

Gli obiettivi sono legati, essenzialmente, alla volontà di promuovere un rapporto diretto con la natura, creando una piacevole attività per il tempo libero, di favorire la socializzazione e, al contempo, di educare le nuove generazioni ad un uso consapevole del suolo e dell’acqua. Per tali ragioni – ha proseguito l’assessore – i criteri di assegnazione privilegiano anziani, disoccupati e famiglie numerose. La concessione, subordinata ad una specifica richiesta degli assegnatari, viene effettuata sulla base di una graduatoria e ha la durata di un anno. Gli assegnatari hanno l’obbligo di curare la buona sistemazione degli spazi, senza alterarne il perimetro e la fisionomia».

La giunta, su proposta del sindaco Massimo Cialente, ha inoltre approvato un atto di indirizzo per la riqualificazione dell’area dell’ex palestra di via Antinori, ai fini della realizzazione di una struttura legata al progetto “Con noi e dopo onlus”, inizialmente prevista a Pagliare di Sassa. Il documento ricorda in premessa come il Consiglio comunale, nel 2012, abbia approvato lo statuto della Fondazione “Con noi e dopo onlus”, onde consentire l’avvio di un progetto per la realizzazione di una struttura residenziale con funzioni ricreative, di recupero, riabilitazione, avviamento al lavoro e inserimento sociale per persone con disabilità e fragilità fisiche o psichiche, destinando a tale scopo un terreno nell’area di Sassa.

“A seguito delle mutate condizioni intervenute nel corso degli anni – si legge nell’atto deliberativo – e anche al fine di favorire la ripresa delle attività nel centro storico, è stato intrapreso un percorso di riqualificazione dell’area ex palestra di via Antinori, per la realizzazione della struttura”. A tal fine, nel conferire formale e specifico indirizzo ai dirigenti dei settori competenti, ai fini dell’attuazione dell’intervento di riqualificazione, la giunta ha disposto altresì il potenziamento degli impianti sportivi previsti nell’accordo con la Onlus, attraverso l’inserimento di un campo di calcio.

X