IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Dietrofront: il Cotugno torna in via Da Vinci

Il Cotugno torna nei locali di via Leonardo Da Vinci.

La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno, dopo la riunione del Comitato Scuole Sicure di lunedì scorso nella quale si era parlato di tempi ancora piuttosto lunghi sia per quanto riguarda la disponibilità di fondi da investire sia per quanto riguarda gli esiti delle verifiche volte a stabilire l’indice di vulnerabilità del Cotugno.

Da lunedì prossimo gli  studenti torneranno sui banchi di via Leonardo Da Vinci: non tutti i 1200, però, visto che non tutti i corpi dell’edificio saranno riaperti.

La nota è stata diffusa dalla Provincia a seguito di un incontro al quale, stamane, hanno partecipato il presidente Antonio De Crescentiis, il sindaco Massimo Cialente, l’assessore Emanuela Di Giovambattista, il rappresentante del Provveditorato alle Opere pubbliche Gennaro Di Maio, la dirigente scolastica provinciale Amalia Parisse, il rappresentante della Regione Fulvio Angelini, la dirigente scolastica del liceo “Cotugno” Fiorenza Papale.

Nel corso dell’incontro di questa mattina il presidente De Crescentiis ha informato le parti che, a seguito di un’attenta verifica tecnico-amministrativa, si è pervenuti alla decisione di disporre il ripristino delle attività didattiche nella sede dell’Istituto “Cotugno” di via Leonardo da Vinci, a partire dal prossimo lunedì 13 marzo.

Nello specifico, l’edificio scolastico sarà utilizzato limitatamente ai corpi A, B, C, D, E, H; in via precauzionale sarà invece interdetto l’uso dei corpi F e G per i quali saranno effettuate ulteriori verifiche.

Dalla giornata odierna, fino a domenica 12, la Provincia, in collaborazione con l’Ufficio scolastico provinciale e i dirigenti degli istituti scolastici superiori, lavorerà per recuperare tutti gli spazi necessari per consentire a  tutti gli studenti di poter svolgere le attività scolastiche al mattino.

Nella relazione diffusa a corredo della comunicazione si ripercorre la ‘vita’ dell’edificio scolastico sin dalla realizzazione del suo primo lotto, nel 1982. La decisione di riportare le attività didattiche nella sede originaria del liceo Cotugno è legata “all’esito delle prove relative all’ultima campagna di indagine eseguita in data 08/03/2017 dall’Ing. Pace”, a seguito dei notevoli disagi legati ai doppi turni e “considerato che la documentazione tecnica in possesso di questa Amministrazione Provinciale consente di ritenere tuttora valido il certificato di idoneità statica e agibilità sismica rilasciato dal Provveditorato in data 30/09/2009 e successivi certificati del Genio Civile e del Comune dell’Aquila“.

Sull’alternativa, quella dell’utilizzo dei locali dell’ex Optimes che pure era stata al centro del dibattito delle ultime settimane, la Provincia afferma che quell’edificio “non presenta le caratteristiche necessarie sufficienti per un pronto utilizzo essendo tra l’altro necessari lavori di importo considerevole per l’adeguamento dell’edificio alle attività scolastiche”.

La Relazione della Provincia sull’Istituto di via Leonardo Da Vinci che ospita il Cotugno.

Per la giornata di venerdì era stata indetta una manifestazione proprio dagli studenti del Cotugno.

(in aggiornamento)

(e.f.)