IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Pierluigi Biondi non si ferma

Pierluigi Biondi, esponente di Fratelli D’Italia ed ex sindaco di Villa Sant’Angelo, per due mandati, ha lanciato la sua candidatura a sindaco di L’Aquila durante la manifestazione Benvenuto Presente, alla presenza dei maggiori rappresentanti regionali di Forza Italia e del Centro destra in genere. La sua candidatura non rappresenta la sintesi, per ora, delle forze di centro destra, che, anzi, sono ferme ognuna sul proprio candidato, ma lui non si ferma.
«La situazione che si è venuta a creare a L’Aquila in vista della prossima competizione elettorale è incresciosa – spiega Biondi al Capoluogo -. La politica locale non trova una sintesi. Sono troppe le rigidità incontrate e difficilmente superabili, da qui la decisione sarà trasferita a livello nazionale.

 Questo, a tre mesi dalle elezioni, rappresenta il fallimento della classe dirigente locale.

 Abbiamo cercato di convergere su un metodo di selezione del candidato, le Primarie di coalizione, in accordo con gli esponenti locali di Noi Con Salvini, ma abbiamo sempre trovato il muro di Forza Italia. Questo, ormai, mi interessa relativamente, il tempo non è molto, ed è ora di confrontarci sui programmi e sulle scelte.
Gli elettori non scelgono più un simbolo, scelgono sul programma, che deve essere alternativo a quello della sinistra, largamente disatteso, confusionario e frammentato».

 

Cialente ha provocato Biondi sui social, paragonando la sua esperienza di sindaco di Villa Sant’Angelo alla gestione di qualche condominio aquilano. «Non si tratta di paragonare L’Aquila a Villa Sant’Angelo in modo sprezzante. Noi abbiamo ridato vita ad un paese distrutto, dove abbiamo creato una qualità di servizi altissima, abbiamo mantenuto un livello di tassazione bassissimo, limitando lo spopolamento ed, anzi, incentivando l’arrivo di nuove coppie residenti».