IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

ActionAid: la II edizione del progetto iMPaRO

Anche quest’anno ActionAid realizzerà in alcuni istituti scolastici il monitoraggio partecipato della ricostruzione delle scuole aquilane.

Ha avuto inizio questa mattina, con il sopralluogo al cantiere della scuola per l’infanzia e primaria di Pianola da parte degli studenti dell’Istituto Mazzini, la fase operativa del progetto iMPaRO – Monitoraggio Partecipato della RicOstruzione delle scuole aquilane.

L’iniziativa si inserisce fra gli eventi della Settimana dell’Amministrazione Aperta che ha come obiettivo la promozione delle pratiche della trasparenza, della partecipazione e dell’accountability nelle amministrazioni pubbliche e nella società, per accrescere la fiducia dei cittadini nelle istituzioni.

iMPaRO è un percorso di monitoraggio civico della ricostruzione delle scuole a seguito del sisma del 2009, promosso da ActionAid. È condotto da studenti e studentesse delle classi secondarie di primo grado che, attraverso strumenti teorici e ricerca sul campo, raccolgono i dati relativi ai cantieri degli edifici scolastici, restituendo la fotografia dello stato attuale della loro ricostruzione.

Giunto al secondo anno, iMPaRO coinvolge quest’anno gli alunni dell’Istituto Comprensivo Rodari, dell’Istituto Comprensivo Mazzini-Patini e della Scuola Secondaria di Primo Grado Dante Alighieri. Dopo una fase di formazione in aula sull’iter degli appalti pubblici, il progetto prevede una fase operativa nella quale gli studenti, ognuno con un ruolo definito – dal fotografo al blogger – visitano il cantiere di una scuola in ricostruzione, intervistandone i responsabili. Tutti i materiali raccolti vengono progressivamente caricati su una piattaforma online<http://www.monitoraggioscuoleaq.it/> che raccoglie le schede delle scuole oggetto del monitoraggio.

Questa mattina, gli studenti della classe 1°E dell’Istituto Mazzini – Patini, insieme al loro Professore Fabio Pelini, si sono recati nel luogo dove dovrebbe sorgere la nuova scuola di Pianola che, attualmente, risulta in fase di assegnazione per i livelli di progettazione successivi al preliminare, la direzione lavori e la sicurezza. Gli studenti hanno incontrato e intervistato: Monia Lai, Dirigente dell’ Istituto Comprensivo Rodari;  Francesca Caulo, insegnante del plesso di  Pianola dell’Istituto Rodari;  Alessandra Confortini  e Roberto Franchi, Progettisti  dell’Ufficio Tecnico del  Comune dell’Aquila.

Quest’anno la piattaforma online di iMPaRO verrà ulteriormente potenziata per diventare una vera e propria anagrafe degli edifici scolastici del Comune dell’Aquila, in grado di dettagliare l’avanzamento della ricostruzione e lo stato di sicurezza degli immobili in uso.
Ad implementare la piattaforma concorreranno sia i dati raccolti attraverso il monitoraggio civico degli studenti e dei cittadini, sia quelli già pubblicati sui siti istituzionali e disponibili in formato open sulla piattaforma OpenDataRicostruzione, lanciata nel dicembre 2016 per mettere a sistema tutto il flusso finanziario legato alla ricostruzione dell’Aquila dal 2009 ad oggi.

“Riteniamo che l’unione e la razionalizzazione dei dati tecnici e finanziari sulla ricostruzione degli edifici scolastici all’Aquila possa costituire una buona base per impostare azioni future – ha dichiarato Ilaria Grappasonno di ActionAid – La trasparenza favorirà il coinvolgimento e la partecipazione dei comitati e dei cittadini sul territorio, affinché la ricostruzione degli edifici scolastici in sicurezza diventi una priorità per tutti”.

X