IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio conquista Lanusei

Tre punti importanti su un campo ostico: L’Aquila sotto, dopo la rete di Perez, ribalta il risultato con Nohman e Russo. Prova di forza che potrebbe segnare la svolta.

di Claudia Giannone

Nel momento dei comunicati stampa, dei rapporti sfilacciati tra le varie componenti, è il campo a ristabilire una situazione che rischiava di sbilanciarsi: anche un match come quello sul campo del Lanusei, che ognuno sperava di dover vincere senza troppe difficoltà, fino all’ultimo momento ha invece fatto temere il peggio ai supporters aquilani, che si trovassero in terra sarda per seguire la squadra o nel capoluogo abruzzese in attesa di notizie. Un incontro da non sottovalutare, con un Lanusei che in casa aveva collezionato la maggior parte dei propri punti.

Sardi con tre pesanti squalifiche, ma allo stesso tempo incisivi sulla partita. Rossoblù di mister Morgia ancora privi di Peluso, con Steri ancora dal primo minuto in campo e Farroni che torna tra i pali. Al 10′ minuto è Papini a tentare dal limite dell’area, Farroni protegge la porta. Sul versante opposto, Minincleri si trova dinanzi a La Ferrara, ma la palla termina alta sulla traversa. L’Aquila non si mostra pericolosa e lascia il campo a disposizione dei padroni di casa, che al 21′ trovano la rete del vantaggio: Kadi per Papini, cross per Perez che di testa infila in rete senza problemi.

I rossoblù cercano di rimediare e un minuto dopo Russo calcia verso la porta, ma senza risultati. Il Lanusei non si accontenta e al 27′ Cavallaro lancia Papini che, solo davanti a Farroni, si lascia anticipare e non trova la rete del raddoppio. Nient’altro da annotare nella prima frazione, se non una L’Aquila decisamente imbarazzante nell’ambito di un incontro da vincere senza scuse.

Ripresa che non sembra cambiare le sorti, almeno nei primi minuti: il Lanusei rischia di trovare la seconda rete del match e di chiudere definitivamente l’incontro. Ma al 63′, è L’Aquila a ristabilire l’equilibrio, rendendosi per la prima volta davvero pericolosa: è Nohman ad imbucare, approfittando della prima azione del match a favore dei rossoblù e trovando la rete del pari. Aquilani che trovano il coraggio fino a questo momento praticamente assente.

Coraggio fondamentale per trovare anche il goal del raddoppio: è Russo all’80’, lanciato verso l’area, a beffare l’estremo difensore sardo. 2-1 a favore degli aquilani, risultato importantissimo per non perdere la possibilità di lottare per il primo posto. Recupero turbolento, con il doppio giallo ai danni di Russo per L’Aquila e Rizzo per il Lanusei.

Tre punti importanti su un campo non semplice: per L’Aquila è il momento di tornare tra le mura del “Gran Sasso d’Italia”, in attesa del Città di Castello.

L’AQUILA CALCIO: Farroni, Arboleda (41′ st Diktevicius), Pietrantonio, Steri, Pepe, Gagliardini, Valenti, La Vista (6′ st Zane), Nohman, Minincleri, Russo. A disp.: Salvetti, Sembroni, Mallus, Pupeschi, Esposito, Diktevicius, Sieno, Zane, Ranelli. All. Massimo Morgia.

LANUSEI: La Ferrara, Bonu, Contu, Oproiescu, Rizzo, Di Maio, Perez, Cavallaro, Enciu, Kadi, Papini (30′ st Savanelli). A disp.: Carlino, Usai, Franca, Baraldi, Mancini, Celiani. All. Gianluca Hervatin.

ARBITRO: Federico Pragliola (Terni).

ASSISTENTI: Donato Simeone (Lomellina), Giulio Baldassarre (Taranto).

X