IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Comunali Avezzano, si candida Gabriele De Angelis

In corsa con la lista civica – Avezzano Rinasce – per i giovani e contro lo spopolamento della città. “Diamo ai nostri figli motivi per restare”.

Sala del Teatro Don Orione gremita in ogni ordine di posti, seduti ed in piedi, nonché decine e decine di persone che sono rimaste all’esterno nonostante il tempo inclemente, hanno acclamato Gabriele De Angelis candidato Sindaco di Avezzano. Applausi scroscianti, incitamenti e persino una standing-ovation finale per De Angelis che ha invitato tutti i cittadini a partecipare con idee, storie, contributi originali e creativi a definire meglio il programma per rilanciare la città.

gabriele de angelis

Un De Angelis preceduto da un video nel quale si è passati dall’attuale stato in cui è stata precipitata la nostra amata città per poi ricordare il contributo dato come amministratore con i progetti di Microcredito, Notte della Chimera, Magia del Fare, tutte idee per far ripartire il tessuto economico e sociale di Avezzano.

Proprio sulla necessità di coinvolgere tutte le forze e le energie della città, riaprire il Comune ma soprattutto la Città stessa perché riprenda il posto che merita non solo nella Marsica ma in tutto l’Abruzzo, De Angelis ha fatto un appello alla collaborazione al suo progetto. Un progetto a lunga scadenza che deve servire per rilanciare Avezzano si, ma anche per uscire da un futuro incerto e precario, per far nascere un nuovo modello di gestione della città e far crescere le nuove generazioni e una classe dirigente nuova che sia in grado di non far mai più precipitare Avezzano dove è stata portata adesso.

«Dobbiamo creare una piattaforma per i giovani – ha detto De Angelis – che sia un modello nuovo per le nuove generazioni. Bisogna parlare con i ragazzi, ma soprattutto bisogna ascoltarli. Avezzano non può risolvere i problemi con cinque anni, ma possiamo creare una traiettoria da seguire e da lasciare ai giovani che sempre più spesso vedono il loro futuro lontano da Avezzano e questo fa male, anche come genitore. La vera sfida, quindi, è quella di elaborare un disegno e una prospettiva per dare ai giovani la possibilità e la voglia di tornare in questo territorio. Ci serve energia e coraggio – ha concluso il candidato di Avezzano Rinasce – . Abbiamo tenuto fuori le logiche politiche dal nostro gruppo. Le nostre, infatti, sono scelte di cittadini per i cittadini. Il nostro programma sarà definito e rifinito con i pareri di tutte le persone che vorranno parlare con noi. Voglio ascoltarvi uno ad uno nella sede che a breve apriremo. Voglio essere una spugna per assorbire idee, energia e consigli. Con voi possiamo cavalcare quest’onda di entusiasmo e fare cose che non sono mai state fatte ad Avezzano».

Davanti ad oltre 500 avezzanesi, questa sera, al Teatro Don Orione, ha mosso i primi passi il progetto per far rinascere e crescere la nostra amata Avezzano.