IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Il Paganica vince contro Civitavecchia

Più informazioni su

I rossoneri si impongono per 26 a 25 dopo una partita altalenante e un finale thriller.

Continua l’imbattibilità casalinga del Paganica Rugby, che impone la legge dello Iovenitti anche al quotato Civitavecchia. Per la terza volta negli ultimi tre campionati, a decidere tra abruzzesi e laziali è un calcio piazzato nel finale di partita.

Buona la partenza del Paganica, bravo a stazionarsi stabilmente nel territorio avversario grazie a una serie di azioni alla mano, ma il forcing non porta che i tre punti realizzati all’ ottavo minuto da Stefano Rotellini, tornato oggi in campo dopo un infortunio.

Il vantaggio paganichese dura solamente 4 minuti. Al 12°, infatti, è l’estremo Crimò a sfruttare a meglio un calcio di punizione concesso dall’arbitro Lasagni.

Dopo 10 minuti di attacchi non sempre condotti alla perfezione, i locali allungano nuovamente le distanze grazie al secondo piazzato di Stefano Rotellini.

Pur soffrendo nelle fasi di conquista, il Paganica si rende pericoloso in più di un’occasione e al minuto 25 trafigge la difesa ospite con l’ala Matteo Andreucci. La trasformazione di Stefano Rotellini fissa il risultato sul 13 a 3.

Paganica sembra avere in mano la partita, ma una serie di errori in fase di distribuzione dell’ovale e la sofferenza nelle fasi statiche, riportano in gara il Civitavecchia che, un minuto prima dell’intervallo, trova la marcatura pesante con Trivelloni. Crimò converte e si rientra negli spogliatoi sul 13 a 10.

L’avvio della ripresa è di marca civitavecchiese, Paganica stenta a ritrovare il ritmo di gioco dei primi minuti di gara e dopo 4 giri di lancette subisce la meta del sorpasso ad opera di Natalucci, a cui la conversione di Crimò aggiunge due punti.

Sotto nel risultato e messi alla prova da un confronto estremamente dispendioso in termini di energie fisiche, i rossoneri fanno ricorso a tutta la loro voglia di vincere la partita. Pur non brillando per scelte ed esecuzioni offensive, prima riducono lo svantaggio con un calcio di punizione, poi, con la meta di Anitori trasformata da Rotellini, riescono a operare il controsorpasso.

Il punteggio di 23 a 17 non demoralizza il Civitavecchia. I ragazzi allenati da Roberto Esposito credono nelle loro possibilità e si rifanno sotto nella metà campo avversaria. Un calcio di punizione spedito in mezzo ai pali da Crimò, pareggiato 5 minuti dopo da Rotellini, è tutto quello che succede prima dell’episodio che ha deciso la partita.

Minuto 76: Pampinella concretizza la pressione dei suoi, schiacciando il pallone oltre la linea di meta. Il tabellone dice 26 a 25. Crimò si presenta dalla piazzola per una trasformazione decisamente alla portata, ma il calcio è da dimenticare e Paganica rimane avanti.

Il punteggio rimane invariato fino all’80, quando il pubblico dello Iovenitti può finalmente tirare un sospiro di sollievo.

Tabellino

Polisportiva Paganica Rugby 15 Rotellini S. 14 Chiaravalle L. 13 Anitori 12 Liberatore 11 Andreucci 10 Rotellini F. (c) 9 Bottacchiari 8 Giordani 7 Marini 6 Lattanzio 5 Tremante 4 Pasqualone 3 Ciampa 2 Lepidi 1 Zonetti A disposizione: 16 Tallè 17 De Dominicis 18 Paiola 19 Cinque 20 Rosati 21 Colaiuda 21 Spagnoli All. Sergio Rotellini

Civitavecchia Rugby Centumcellae 15 Crinò 14 Raponi 13 Varani 12 Trivellone 11 Farace 10 Diottasi 9 Cortellessa 8 Kurtaj 7 Bulache 6 Fraticelli 5 Natalucci 4 Manuelli (c) Gentili 2 Orchi 1 Orabona A disposizione 16 Williams 17 Giordano 18 Tanca 19 Scenna 20Volpi 21 Pampinella 22 Serra All. Roberto Esposito

Marcatori Paganica: 25° m. Andreucci tr Rotellini S.; 66° m. Anitori tr. Rotellini S.8°; 22°, 51° e 72°: cp. Rotellini S.

Marcatori Civitavecchia: 39° m. Trivelloni tr. Crimò; 44° m. Natalucci tr. Crimò 76° m. Pampinella nt. 12°, e 67° cp Crimò

Punti in Classifica 4 – 1

Più informazioni su