IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

118, funerali a San Bernardino in Piazza d’Armi. L’omaggio di Mattarella

Si terranno a L’Aquila domani 28 gennaio, officiati dall’Arcivescovo Giuseppe Petrocchi, nella Chiesa di San Bernardino in Piazza D’Armi alle ore 14.00, i funerali di 4 delle 6 vittime dell’incidente dell’elicottero del 118: il medico Walter Bucci, 57 anni di Rocca di Cambio; l’infermiere Giuseppe Serpetti, 59 anni di Arischia (AQ); il tecnico di bordo Mario Matrella, 42 anni, di Putignano (Bari) e Davide De Carolis, tecnico del soccorso alpino, originario di Teramo.

I funerali delle altre due vittime: Gianmarco Zavoli, pilota di 46 anni ed Ettore Palanca, lo sciatore di 50 anni, si terranno invece a Rimini e Roma.

La camera ardente sarà allestita oggi, sempre  a L’Aquila nella chiesa di S. Bernardino in Piazza d’Armi, dalle ore 17.00 alle 22.00 e resterà aperta anche domani, dalle 8 alle 12.00, con picchetto d’onore permanente degli operatori del 118 e del soccorso alpino.

La camera ardente, a partire da oggi alle 17.00, accoglierà le salme di tutti i sei uomini che hanno perso la vita nell’intervento di soccorso sulle piste da sci di Campo Felice.

A rendere omaggio alle vittime anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, giunto all’Aquila a bordo di un elicottero nel tardo pomeriggio di oggi.

(foto da RaiNews24)

Mattarella a camera ardente morti elisoccorso
Mattarella a camera ardente morti elisoccorso

“Grazie sempre per tutto quello che fate” ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al presidente nazionale del Soccorso Alpino, Maurizio Dellantonio. “Grazie per essere venuto – ha detto Dellantonio al presidente Mattarella – sappia che ci pieghiamo ma non molliamo”. Il presidente Mattarella, durante l’omaggio reso alle persone decedute nell’incidente, ha sottolineato il valore e la dedizione degli operatori che ogni giorno sono impegnati nelle azioni di soccorso. Mattarella ha poi lasciato il capoluogo abruzzese. Ad accogliere il Capo dello Stato il sindaco Massimo Cialente, l’arcivescovo metropolita dell’Aquila, Giuseppe Petrocchi, e il prefetto Giuseppe Linardi.

Domani, alla chiusura della camera ardente, le salme di Zavoli e Palanca verranno trasferite, rispettivamente, a Rimini e a Roma, dove i funerali  saranno celebrati nelle località di origine e residenza dei due.

Il Manager della Asl 1, Rinaldo Tordera afferma che “La scelta di celebrare le esequie in Piazza d’Armi, nella chiesa di San Bernardino è stata compiuta in previsione del grande afflusso di domani,  al termine di una riunione che si è tenuta questa mattina in Prefettura. Ciò anche in considerazione della difficoltà di accesso delle auto nel centro storico, dove è situata la basilica di San Bernardino, scelta in un primo momento per i funerali, a causa della presenza di numerosi cantieri della ricostruzione e di quelli in corso nel progetto per la realizzazione dei sottoservizi”.

Lutto cittadino

Il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di domani, sabato 28 gennaio, in occasione dei funerali delle vittime del tragico incidente verificatosi nei giorni scorsi, quando un elicottero del 118, con a bordo gli operatori del servizio e il ferito che avevano soccorso, è precipitato nella zona di Campo Felice.

“Si ritiene doveroso, – si legge nella disposizione a firma del sindaco Ciaolente – interpretando il comune sentire della cittadinanza, proclamare il lutto cittadino, in segno di cordoglio e di partecipazione al dolore delle famiglie coinvolte per la inattesa e tragica scomparsa dei loro congiunti”.

“Si invitano pertanto – prosegue il documento – tutti i cittadini, le organizzazioni sociali, culturali, sindacali ad esprimere, nelle forme che riterranno, la propria partecipazione e vicinanza ai familiari delle vittime cadute nell’esercizio delle proprie funzioni e gli esercenti commerciali, artigianali e le imprese alla chiusura dell’attività durante il corso della cerimonia funebre”.