IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Il pane della solidarietà in aiuto dei soccorritori

E’ iniziata la fornitura di pane gratuito nelle zone colpite dagli ultimi eventi calamitosi da parte dei panificatori di Fiesa Assopanificatori Confesercenti d’Abruzzo e delle altre regioni.

Nell’ambito delle iniziative di solidarietà con le popolazioni colpite dal fenomeno “neve/terremoto/valanghe”, la Fiesa Assopanificatori Confesercenti d’Abruzzo, ha dato inizio al progetto “Pane della Solidarietà” che prevede la fornitura di pane gratuito, d’intesa con la Protezione Civile ed i Sindaci dei Comuni colpiti dagli ultimi eventi calamitosi.

Ieri, domenica 22 gennaio, c’è stata la prima fornitura di un quintale di pane affettato, effettuata dal Panificatore Umberto Cirone, titolare del Panificio Stella di Montesilvano (PE). Cirone, membro della Presidenza nazionale di Fiesa, coadiuvato dalla figlia Giulia, ha consegnato il pane nelle mani del responsabile della Protezione Civile del Comune di Penne.

Oggi è stato il turno di fornitura di Vinceslao Ruccolo, titolare del panificio l’Arte del Pane di San Vito Chietino (CH) e Vice Presidente nazionale di Assopanificatori e Presidente della Fiesa d’Abruzzo, e di Giusepe Ciavalini, della Presidenza regionale della Fiesa regionale, del Panificio F.lli Ciavalini S.n.c. di Ortona (CH). Ruccolo e Ciavalini hanno fornito quattrocento panini, cioccolata, latte ed altri prodotti energetici per i soccorritori che operano nell’Hotel Rigopiano.

pane, panificatori

Domani la fornitura gratuita di pane e prodotti da forno verrà fatta dai panificatori Loredana Gattafesta e Romano Fioriti, del Forno “Il tuo pane”, di Tornareccio (CH).

Dopodomani sarà il turno del panificatore Mario Porrone, titolare del panificio “La Spiga d’oro”, di Agnone (IS), che oltre al pane fornirà anche pasta, 120 litri di succhi di frutta, 60 litri di latte, 240 brik di polpa di frutta e biscotti.

Per i prossimi giorni sono attese le forniture dei panificatori di Savona e di Pesaro.

Ruccolo ricorda a tutti che la necessità di pane ed altri prodotti da forno, oltre a pasta e salumi, è quotidiana; ovvero fin quando non cesserà lo stato di emergenza in Abruzzo. Pertanto, tutti i panificatori associati a Fiesa Assopanificatori Confesercenti, sono impegnati a dedicare una parte del proprio tempo in azienda a produrre pane per le zone maggiormente colpite dalle calamità naturali.