IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Coppito-Preturo, quel maledetto rettilineo da Formula 1

E’ un rettilineo sul quale, di giorno come di notte, le automobili in transito raggiungono velocità inaudite, ben sopra i limiti: nemmeno fossimo all’interno di un circuito di Formula 1.

Eppure, nonostante i tanti incidenti e i feriti, nonostante gli accorati appelli di chi ci abita, tra Coppito e Preturo si continua a correre, senza che le Istituzioni facciano qualcosa.

Peraltro, su quel rettilineo insistono anche le scuole materne ed elementari di Preturo: i genitori, nello scorso ottobre, avevano già fatto presente la pericolosità della situazione.

In Prefettura si è tenuta una riunione lo scorso 14 dicembre – dice a Il Capoluogo una lettrice che frequenta la zona – nella quale si è deciso che alla Provincia spetta il rifacimento della segnaletica orizzontale, verticale e del manto stradale, mentre il Comune sarebbe dovuto intervenire per mettere i dossi. Ma qui ancora non cambia nulla: sono arrabbiata ma ancora di più impaurita“.

Inutili anche i rallentatori ottici che sono stati proposti: “Sono utili prima delle rotatorie, dove si cammina ad una velocità di 50 Km orari: ma certamente non dove le auto camminano ad una velocità di 100-150 km orari, come è il caso del rettilineo Coppito-Preturo. I rallentatori ottici sarebbero, perciò, solo uno spreco di soldi pubblici.