IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio, Morgia: “Ora rinforzi”

di Claudia Giannone

Mister Morgia, prima di commentare l’incontro, parla di uno spiacevole inconveniente con il direttore di gara.

“Nel secondo tempo non sono uscito dalla panchina, di solito non rimango mai seduto. Il motivo è stato l’arbitro. Sono stato minacciato di essere buttato fuori. È assurdo in una categoria in cui ci dovrebbe essere collaborazione tra tutti. Non potevo muovermi, mi sembra allucinante. Questa cosa non può esistere”.

Si passa ad analizzare la partita, terminata per 2-0 a favore dei rossoblù. Ma soprattutto, si entra nel mercato.

“Il risultato era quello che cercavamo, ma anche la prestazione: abbiamo fatto la partita nel primo tempo, nel secondo l’abbiamo gestita. Una squadra che vuole e che deve vincere, deve imparare a farlo. Potevamo sfruttare qualche palla in più, così come loro. Per un campionato di vertice siamo troppo corti. Battisti sta lavorando, dobbiamo fare in fretta”.

“La squadra ha bisogno di rinforzi per quantità e qualità – ha aggiunto sul mercato – dobbiamo migliorare il prima possibile. Non abbiamo una prima punta: doveva essere Bonvissuto, ma non c’è mai stato. I rinforzi servono in tutti i settori”.

Parola al capitano Giorgio La Vista, autore della splendida rete del 2-0.

“È stato un bel goal che ci ha permesso di giocare con più tranquillità e di gestire meglio il gioco. Sono contento, è stato molto bello: abbiamo giocatori con queste qualità e dobbiamo sfruttarle. Abbiamo incontrato la squadra che finora ci ha messo più in difficoltà: abbiamo corso tanto, è stata una partita complicata e faticosa. Mister Morgia sa leggere la situazione e la partita, ci mettiamo a sua disposizione”.

Analisi del match anche da parte del tecnico sardo Marco Mariotti.

“Un’ottima Nuorese come sempre, cerchiamo di dare tutto. Dobbiamo rinforzare l’attacco, non abbiamo un peso specifico davanti. Dal momento dei goal siamo stati condizionati, ma abbiamo avuto sempre il giusto comportamento in campo. È bello confrontarci con una squadra che ha questa storia, è ciò che voglio dare ai giovani. Non abbiamo avuto paura e non usciamo ridimensionati”.

“Sono molto contento della prestazione dei miei – ha aggiunto – non parlo mai di sfortuna, appartiene ai perdenti. Non dobbiamo commettere piccoli errori di concetto. Obiettivi? Ne parleremo in settimana. Abbiamo preso due giovani della Juventus. Il campionato cambierà nel girone di ritorno, lì ci giocheremo tutto”.