IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Gran Sasso perde di misura a Benevento

Parte forte e determinato il rugby Benevento e dopo solo 60’ è a segno con un calcio piazzato di Treweek concesso per un fallo in ruck della Gran Sasso. Esce subito il veterano Vaggi per infortunio, ed entra Di Cesare per i grigiorossi.

I biancoazzurri giocano secondo uno schema semplice, si affidano alle maul ed ai calci profondi del mediano australiano, riescono quindi a giocare in maniera costante nei 22 grigiorossi. Al 5’ minuto dopo una serie di pick and go è Caporaso a marcare per Benevento, non trasforma Treweek. La Gran Sasso mette pressione nei 22 metri beneventani per 10 minuti ma non riporta punti.

Capitan Giampietri è inviato per 10 minuti in panca puniti per un fallo in ruck e Caporaso punisce ancora i grigiorossi ripartendo da una ruck e sfuggendo alle guardie grigiorosse.

Al 41’ ancora un’ingenuità di Servadio che è penalizzato con un altro cartellino giallo e consegna a Treweek una facile palla per il 20 a 0. Primo tempo da dimenticare per la Gran Sasso che si ricompatta nella pausa e scende in campo nel seconde tempo con un diverso piglio e dopo 3’ è già a segno con Guerriero che pilota un’ottima maul oltre la linea di meta, trasforma Du Toit. I grigiorossi prendono coraggio e cominciano a far girare la palla, un’ottima azione dei trequarti porta Feneziani a pochissimi metri dalla linea di meta. E’ il segno che la partita sta cambiando, all’11 la mischia grigiorossa ruba palla agli avversari e si torna a giocare nei 22 metri campani, ancora un’ottima touche e maul, ma questa volta è il giovane Di Cesare a schiacciare in meta, Du Toit non fallisce il 14 a 20.

La Gran Sasso sembra poter recuperare la partita, mentre il Benevento inizia a cedere, Treweek ha comunque la possibilità di riportare avanti i suoi ma sbaglia due calci non impossibili, facendosi però perdonare quando intercetta un calcio liberazione di Lofrese e schiaccia in meta. Al 66’ il risultato è di 25 a 14. La Gran Sasso non ci sta e prende d’assedio i 22 biancocelesti sfiorando ancora la meta. Al 31 viene decretata una mischia a 5 metri per la Gran Sasso, che tra cambi, reset ed un’ammonizione per il Benevento dura quasi 9 minuti, Vaggi perde la pazienza e protesta vivacemente, venendo allontanato dalla panchina dal sig. Meconi. Poco dopo Lofrese sigla la meta che vale il punto di bonus per la Gran Sasso, trasforma Du Toit per il finale 25 a 21. I grigiorossi non riescono a ribaltare il risultato, l’ultimo attacco finisce infatti con un passaggio in avanti.

“Abbiamo sofferto la loro aggressività e subito troppi punti nel primo tempo – dice Stefano Ciancarella – bene in touche, ottima la prestazione della mischia dopo un inizio sofferto. Dobbiamo prendere esempio dai primi 15 minuti del secondo tempo, quando è uscita la squadra che conosciamo, ma era davvero difficile recuperare un parziale di 20 a 0. Prendiamo per buono il punto di bonus conquistato e negato a loro e vedremo gli altri cosa faranno a Benevento, che si conferma un campo difficile”.

Marcature: 3’ C.p. treweek, 5’ C.p. Caporaso tr. Treweek, 29’ meta Caporaso tr. Treweek, 41’ C.p. Treweek, 43’ meta Guerriero tr. Du Toit, 52’ meta Di Cesare t. Du Toit, 65’ meta Treweek n.t., 80’ meta Lofrese tr. Du Toit.

Arbitro: Meconi

21’ Giallo Giampietri

41 Giallo Servadio

Formazione Gran Sasso: Du Toit, Servadio (54’ s.t. Anibaldi), Giampietri, Feneziani, Fidanza, Angelone, Cecchetti (70’ s.t.Suarez), Lofrese, De Rubeis, Fiore, Vaggi (5’ Di Cesare), Guerriero, Iezzi (43’ Mannucci), Paolucci (34’ Rossi).

A disposizione: Tresca, Valdrappa, Marchetti.

All. Vaggi – Iannucci