IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Forza Italia sceglie il sondaggio

di Roberta Galeotti

Un sondaggio deciderà quale sarà il candidato successore di Cialente per Forza Italia.  La società di fiducia di Berlusconi, la Euromedia Research di Alessandra Ghisleri, si occuperà di sondare tra il 10 ed il 20 dicembre, quale candidato risulti più stimato, conosciuto ed apprezzato tra gli aquilani.

I due candidati dovrebbero essere Biagio Tempesta e Giancarlo Silveri. Il primo, classe 1942, ex sindaco della città per due mandati, dal 1998 al 2007. Il secondo, classe 1944, tra i tanti ruoli di rilievo con il centro destra, annovera l’incarico, dal 1 ottobre 2009 al 31 dicembre 2015, di direttore generale della Asl1 L’Aquila, Avezzano e Sulmona. «Quando sono stato nominato – dice Silveri – non c’era l’ospedale e la Asl di L’Aquila perdeva 10 milioni di euro l’anno. In sei anni l’ospedale è stato recuperato, che è l’unica struttura pubblica ricostruita ad oggi; il deficit risanato e l’azienda unificata, seguendo il piano di rientro del commissariamento».

Forza Italia vuole individuare il candidato migliore su cui costruire un’alleanza politica con le altre forze di centro destra. «Affrontare la prossima sfida elettorale con la frammentazione del centro destra sarebbe il male peggiore – spiega Giancarlo Silveri -. Mi è stato chiesto se volessi partecipare al sondaggio ed ho manifestato la mia disponibilità. Mi metto a disposizione, ma non voglio correre per fare il Consigliere».

I salviniani non condividono il sondaggio di FI e vorrebbero individuare il prossimo candidato sindaco attraverso le primarie del centro destra, cui parteciperebbe anche il loro candidato Luigi D’Eramo.

Rimarrebbero fuori Fratelli D’Italia e Casapound che avrebbero individuato quale candidato di bandiera Pierluigi Biondi, ex sindaco di Villa Sant’Angelo.

Guido Liris, capogruppo FI in consiglio comunale, non aspirerebbe alla poltrona di primo cittadino e, anzi, sembrerebbe appoggiare l’ex manager Asl.  Scomparso dalla scena politica Luca Ricciuti. Fuori dalla partita Giorgio De Matteis.