IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Note da Versailles a Casa Onna

di Andrea Giallonardo

Una grande occasione per conoscere il repertorio della musica barocca, in particolare i brani che nel Seicento venivano eseguiti alla corte del Re Sole, è stato offerta dagli alunni aquilani della Scuola Media Dante Alighieri e da quelli del Conservatorio Alfredo Casella presso Casa Onna.

I ragazzi hanno lavorato con grande impegno insieme ai docenti ed in particolare con il professor Massimo Salcito del Conservatorio di Pescara. Prima dell’evento, Salcito ha spiegato come questo tipo di eventi siano importanti per diffondere la cultura musicale che viene scarsamente considerata quando bisogna definire il percorso di studi da proporre negli istituti scolastici.

evento casa onna versailles

Sembrerebbe un controsenso dal momento che con il D. M. 590 del 1990 lo studio della musica è stato esteso a tutti gli istituti di ordine e grado: tuttavia, questo è andato a penalizzare la qualità della formazione. In Italia, infatti, abbiamo più di sessanta università della musica in cui un 110, alla fine degli studi, non si nega a nessuno.

Sembrerebbe che da noi ci siano legioni di maestri nel campo musicale ed invece Salcito, che maestro lo è davvero, ha sottolineato come manchi quella formazione piramidale che in Francia fa emergere i più meritevoli. Anche in Francia, come da noi, si studia musica sin dalle elementari ma la selezione, a differenza di quanto accade da noi, inizia proprio dai primissimi anni di studio; in questo modo giungono al Conservatorio di Parigi gli alunni più bravi, una manciata rispetto a tutti coloro che hanno iniziato a studiare musica da giovanissimi. 

evento casa onna versailles

Ha fatto eco alle parole di Salcito la professoressa Maria Jolanda Masciovecchio, della Scuola Media Dante Alighieri, che ha rivendicato il grande impegno profuso da studenti e docenti non solo nel preparare questo evento ma nel perseguire gli obbiettivi di studio in campo musicale: cosa non facile, data l’attuale situazione riguardo gli investimenti sulla scuola e sulla cultura in generale di cui la musica è parte inscindibile.