IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Trifuoggi scalda i motori

Tira aria di elezioni. No, non facciamo riferimento al referendum costituzionale che sta, di fatto, ritardando una campagna elettorale per il Comune dell’Aquila che pareva ben avviata, con discese in campo più o meno esplicite e rumors insistenti.
Ma al fatto che, fra apparentamenti e suggestioni generazionali – l’ultima chiacchiera da corridoio vorrebbe l’asse Pietrucci/Liris composta in una inedita coppia trasversale – emergono elementi piuttosto singolari. A cosa facciamo riferimento? Al fatto che una associazione, nata “di fronte al crescente disagio delle famiglie e alle difficoltà della piccola imprenditoria” ben due anni fa, venga presentata alla stampa mercoledì prossimo. A capo di Acrea Onlus, associazione che si definisce apartitica e senza scopi di lucro, appunto, c’è Nicola Trifuoggi, vicesindaco dell’Aquila che non ha mai fatto mistero di volersi candidare e che, anzi, è alla ricerca di un cappello sotto cui presentare la propria lista da mesi.
Ecco, allora, che le associazioni si fanno trampolino di lancio per eventuali liste civiche da schierare nelle elezioni amministrative 2017: non sarebbe la prima volta che succede, di fatto, e il successo del Movimento Cinque Stelle in Italia –  eccezion fatta per L’Aquila che sembra ancora territorio vergine – lo dimostra.
L’ex procuratore di Pescara ricopre oggi un ruolo nell’amministrazione aquilana, grazie ad un accordo politico tra il presidente D’Alfonso e Cialente, ma gli accordi politici, si sa, non assicurano i voti. Così, per potersi candidare alle prossime amministrative di primavera, l’ingombrante vice sindaco, che non si riconosce nelle fila del PD con cui governa, ha bisogno di una ‘casacca politica’.
Avrebbe ambìto ad un posto tra le fila dei penta stellati, ma il pantano dei tre meetup aquilani non ha offerto una sponda affidabile al neo politico togato che oggi, quindi, ripiega su una associazione, prodromica ad una lista civica.
Da qui la presentazione dei tanti progetti che Acrea – con sede nella ex scuola Reiss Romoli – intende portare avanti, con il suo presidente, sul territorio dell’Aquila avviene a novembre 2016, proprio quando si stanno tessendo alleanze e studiando gli avversari per la corsa alla poltrona della città capoluogo.
Trifuoggi aveva tentato di ufficializzare la sua discesa in campo in una goffa conferenza stampa, mascherata in intervista allargata alla stampa, qualche tempo fa, ma l’esposizione mediatica, con affermazioni forti rinnegate all’indomani della pubblicazione, gli aveva portato soltanto un battibecco con qualche collega giornalista, due giorni di visibilità e niente più.
Il vice sindaco, in cerca di candidatura, scende in campo con ” Acrea, l’associazione che intende realizzare il suo progetto partendo dalla raccolta di fondi da parte di privati, enti, istituti bancari” si legge nel comunicato stampa dell’associazione per promuovere l’evento di presentazione. “I fondi non saranno erogati direttamente a chi ne farà richiesta, ma costituiranno la dotazione attraverso la quale l’associazione potrà prestare la propria garanzia a istituti bancari, parabancari, assicurativi e finanziari convenzionati. Un modo, dunque, per garantire l’accesso al credito ai giovani che pur avendo un’idea dalla quale partire, da soli non riuscirebbero ad avere le garanzie necessarie.” Iniziative senz’altro lodevoli, ma con una tempistica che fa riflettere e che fa intendere che Trifuoggi riesce, finalmente, a scaldare i motori.