IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Solidarietà a Pierluigi Palladini

Continua il tentativo di intimidazione dei giornalisti da parte del sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio. Un altro tentativo di mettere il bavaglio a Pierluigi Palladini che è stato raggiunto da una querela per non aver “ottemperato alla verità e alla continenza verbale“. [LEGGI: Di Pangrazio querela il giornalista Palladini]
Maurizio Acerbo, segreteria nazionale Rifondazione Comunista, esprime solidarietà al giornalista:
“La notizia della querela del sindaco PD di Avezzano contro il giornalista Pierluigi Palladini conferma che l’arroganza è diventata la principale caratteristica del PD dalfonsiano e renziano.
Di Pangrazio segue le orme del Presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso. Prima di Pierluigi il sindaco ha già querelato la giornalista de Il capoluogo Roberta Galeotti.
Il Presidente D’Alfonso ha intrapreso un’iniziativa violentissima nei confronti di Lilli Mandara il cui blog pare lo infastidisse notevolmente.
L’obiettivo è evidente: l’intimidazione nei confronti delle voci libere.
Davanti alla minaccia di essere coinvolti in una lunga disavventura giudiziaria e magari di dover comunque spendere tempo e soldi tanti modereranno i toni o eviteranno di dare notizie scomode o di fare critiche pesanti a personaggi prepotenti e permalosi.
Chi governa ha tutte le possibilità di esercitare il diritto di rettifica se ritiene che sia stata fornita un’informazione sbagliata.
Ricorrere alle vie giudiziarie può essere giustificato solo in casi di gravità estrema e particolarmente infamanti. Altrimenti, come in questi casi, è solo un esercizio di prepotenza nei confronti di giornalisti che non alle spalle grandi gruppi editoriali che possono coprirli sul piano economico e legale.
Tutta la mia solidarietà a Pierluigi!”