IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Bimba azzannata da rottweiler

Aveva bussato alla porta di una abitazione vicino casa sua, a Coppito, per il rituale ‘dolcetto o scherzetto’ di Halloween. Ma ad aprire la porta si è trovata davanti un rottweiler fuori controllo, che ha aggredito lei ed un vicino di casa accorso per aiutarla. Le urla e il sangue a terra hanno spinto un altro vicino di casa a prendere un coltello e a ferire a morte il cane, che solo così ha mollato la presa. Il fatto viene riportato oggi dal quotidiano Il Messaggero.

Poteva essere davvero una tragedia quella che si è consumata ieri in via Beffi, a Coppito: la bimba di 6 anni, insieme al fratellino di un anno più grande di lei, era nei dintorni di casa. Il cane ha aggredito prima lei, alle gambe, e poi un 66enne intervenuto a sua volta per difendere la piccola. Il tutto è avvenuto sul pianerottolo del condominio, dove nel frattempo si sono ritrovati altri condomini richiamati dalle urla e pianti della minore.

I due feriti sono stati subito trasferiti dai medici del 118 al Pronto soccorso per le cure del caso. La minore è stata quella che ha riportato le lesioni più gravi a entrambe le gambe. La bambina è stata trasferita d’urgenza in sala operatoria. Non è in pericolo di vita. Meno gravi le ferite riportate dal 66enne, anche lui azzannato alle gambe e per questo messo su una sedia a rotelle.

Sul luogo della tragedia sfiorata è arrivato il servizio veterinario della Asl per portare via il cane agonizzante. L’animale è morto dopo poco. Data la gravità delle ferite riportate dalla bambina, sembra scontata la segnalazione d’ufficio (e dunque non a querela di parte) alla Procura della Repubblica per lesioni gravi e omessa custodia per il proprietario del cane.