IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Libriamoci atterra all’Amedeo d’Aosta

Libriamoci, il progetto nazionale dedicato alla  lettura è atterrato anche a L’Aquila, all’Istituto Amedeo d’Aosta, per una tre giorni in cui accademici, lettori – attori,  lettrici-autrici, artisti e docenti hanno prestato la loro voce alla narrazione. La giustizia e la violenza sulle donne, il conformismo e le metafore, la forza della poesia e la rivolta tra i sentieri  letterari percorsi. Ad aprire la prima giornata di incontri è stata la dirigente scolastica M. Chiara Marola con un discorso introduttivo sull’iniziativa e sul valore della lettura. A seguire, l’assessore Elisabetta Leone si è rivolta alla platea di studenti dell’istituto sottolineando l’importanza della conoscenza attraverso la lettura: laddove il giornalismo per sua natura ha il compito di informare, il libro spiega, racconta,  dà la completezza di dettagli, offre una visione capace di rivelare l’essenza delle cose. Tra gli interventi che si sono succeduti quelli di Liliana Biondi, la professoressa Merkes, Walter Capezzali. Non sono mancate le performance affidate alla regista dell’Accademia delle Muse, Emma Petricola e alla studentessa-autrice di Avezzano Francesca Trinchini , alle prese, rispettivamente con le asprezze di Stefano Benni   e i romanzi fantasy. Non sono mancati i momenti dedicati alla poesia. La professoressa Bice Sabatini ha letto versi tratti dal suo libro Çasouffit pour moi  e  poesie di Alda Merini; gli attori Luca Serani e Giuseppe Tomei hanno interpretato un passo del Don Chisciotte di M. De Cervantes. Questo viaggio tra i libri si è concluso ieri con gli interventi dello scrittore Enrico Macioni e gli attori Tiziana Gioia e Sergio Marziani che hanno interpretato brani di R. Saviano, P. Cortellesi e G. D’Elia e Claudia Muzi ed Andrei Pascu che hanno interpretato un dialogo da Romeo e Giulietta di Shakespeare.  La riflessione conclusiva affidata a due brani, tratti da Lettere ad una professoressa di Don Milani e da Guida al mestiere di maestro di Mario Lodi, cui ha dato voce la professoressa Franca Fulgenz. L’ultima parola una ex alunna dell’Istituto, Erika, ha commosso la platea con la lettura dell’ ultimo tema del suo percorso scolastico compiuto l’anno scorso all’IIS d’Aosta.