IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio si impone per 2-0 sulla Torres

di Claudia Giannone

Terza vittoria consecutiva per L’Aquila Calcio, che sembra iniziare ad ingranare nel modo giusto: dopo Lanusei e Città di Castello, i rossoblù di mister Morgia si impongono anche su una Torres che, senza dubbio, per ciò che ha dimostrato nel corso del primo tempo, non merita la posizione che occupa in classifica.

Ad assistere alla partita, sugli spalti del “Gran Sasso d’Italia” atleti, familiari e simpatizzanti della 99 Sport L’Aquila con magliette e uno striscione per difendere il diritto al nuoto in città.

l'aquila torres-protesta 99sport verdeaqua
 
l'aquila torres-protesta 99sport verdeaqua

La cronaca. Al 4′, Minincleri si infila tra due e va verso la porta, anticipa il portiere avversario. Due minuti dopo, Pinna si ripete su un tiro a botta sicura di Russo. Trascorrono solo tre giri di lancette ed arriva il turno della Torres, che risponde con un tentativo dai trenta metri di Mangiapane ma colpisce l’incrocio dei pali.

È ancora Mangiapane, questa volta su punizione all’11’, a mettere in pericolo la porta difesa da Farroni: il portiere classe ’97, però, sa come difendersi, e con una grande parata mette in sicurezza il risultato. Ottimo primo tempo da parte di due squadre che combattono senza sosta.

Al 32′, punizione da posizione defilata battuta da Minincleri, palla per Russo che spunta da dietro ma non colpisce al meglio il pallone. Cinque minuti dopo, caos in area rossoblù: punizione per L’Aquila, Ganci trattenuto tocca il pallone con una mano, il direttore di gara dapprima concede il rigore, poi torna sui suoi passi e, al contrario, ammonisce l’attaccante aquilano.

Il risultato, però, cambia in favore dell’Aquila: al 46′, Ganci salva un pallone sulla linea di fondo e mette al centro per Russo, che sopraggiunge e imbuca nella porta difesa da Pinna. Primo tempo che si chiude sul goal.

53′, prima occasione della ripresa affidata a Minincleri: gran botta del numero dieci aquilano, Pinna con una mano respinge. E ancora una volta è il portiere sardo a bloccare un pallone pericoloso al 60′, questa volta di Valenti. Sette minuti dopo, Mangiapane cerca di recuperare ancora con una buona punizione, ma non è abbastanza.

Un minuto, ed è ancora L’Aquila in avanti, con una possibilità che vede pericolosi prima Russo, poi Bartoccini, ma nessuno dei due riesce ad essere davvero incisivo. I rossoblù tornano a tremare solo all’87’, con Ammoscato che si trova dinanzi ad una porta priva di Farroni, ma a difenderla ci pensa Diktevicius. Sul ribaltamento di fronte, arriva il raddoppio aquilano: Brenci a tu per tu con Pinna che, questa volta, non può niente.

Altri tre punti fondamentali per la scalata dell’Aquila Calcio: una scalata che ora non deve fermarsi.

L’AQUILA CALCIO: Farroni, Pepe, Sembroni, Diktevicius, Esposito, Pietrantonio, Valenti (17′ st Brenci), La Vista, Ganci (10′ st Bartoccini), Minincleri, Russo (47′ st Faal). A disp.: Rosano, Pupeschi, Gagliardini, Arboleda, Sieno, Zane. All. Massimo Morgia.

TORRES: Pinna, Andriolo, Della Guardia, Bisogno, Posillipo, Sassu (29′ pt Gueli), Marcangeli, Simonetti, Mucili (10′ st Varriale), Mangiapane, Solinas (38′ pt Ammoscato). A disp.: Insenna, Ferrarini, Accardo, Bachis, Minunzio, Ladu. All. Guglielmo Bacci.

ARBITRO: Federico Mezzalira (Varese).

ASSISTENTI: Stefano Tomaso (Messina), Andrea Tiralongo (Siracusa).

AMMONITI: Posillipo, Ganci, Mangiapane, Bisogno.

ANGOLI: 5-3.

RECUPERO: 3′ pt, 4′ st.