IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Viabilità, Variante 17 e Ponte Mausonia

Due incontri stamane a Palazzo Silone, convocati da Luciano D’Alfonso, per discutere del progetto inerente la S.S. n. 17 “dell’Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico” e precisamente dei lavori di realizzazione del collegamento tra la S.S. 17 al km 36+300 (loc. Porta Napoli) e la S.S. 684 al km 4+940 (innesto S.P. Mausonia).

Al primo incontro hanno partecipato esponenti dell’ANAS – Compartimento per l’Abruzzo, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del turismo (Soprintendenza archeologica, Soprintendenza Belle arti e paesaggio e Segretariato Generale per l’Abruzzo), della Provincia dell’Aquila, l’Autorità dei Bacini di rilievo regionale per l’Abruzzo ed i competenti Servizi della Regione Abruzzo. Tutti i rappresentanti hanno espresso parere favorevole al progetto ritenendolo un’opera infrastrutturale strategica in grado di decongestionare il traffico urbano in ingresso e in uscita dalla città dell’Aquila. Successivamente si è svolta la seconda riunione alla quale hanno partecipato i sindaci dei Comuni dell’Aquila, Barisciano, Poggio Picenze e Fossa. Lo scopo era quello di trovare una soluzione comune, ritenuta a minore impatto ambientale, tra le diverse ipotesi di tracciato proposte in merito al progetto S.S. n 17/S.S. 684 Tangenziale Sud Lotto C per il quale si è tenuta anche l’inchiesta pubblica come richiesto dai Comitati dei cittadini lo scorso 22 luglio 2016. L’opera riguarda la realizzazione di un ponte lungo 400 metri, interamente in acciaio, con la realizzazione di due rotatorie (una all’altezza di porta Napoli verso zona Martini) ed una prevista all’altezza della Mausonia. Le parti hanno assunto l’impegno di realizzare una infrastruttura che sia la meno impattante per l’ambiente circostante, visto che i lavori interesserebbero un area che comprende l’alveo del Fiume Aterno.

Il costo ndell’intervento, previsto nel Masterplan per l’Abruzzo, è pari a 12 milioni di euro. Tutti i presenti, secondo quanto riferito dallo stesso Presidente della Regione al termine dell’incontro, hanno convenuto sulla importanza dell’infrastruttura che consentirebbe di deviare il traffico pesante evitando l’attraversamento delle arterie cittadine di Viale Corrado IV, Via XX Settembre fino a Viale di Collemaggio.