IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Jazz, iniziative di solidarietà

In occasione del Jazz italiano per Amatrice di domenica 4 settembre il Parcheggio Terminal bus di Collemaggio “L. Natali” devolverà l’intero incasso ai comuni di Amatrice distrutti dal terremoto del 24 Agosto.
La decisione è stata presa dalla Società Consortile Mobilità & Parcheggi (M&P) in accordo col sindaco dell’Aquila Massimo Cialente. L’idea sposa in pieno lo spirito del jazz che vedrà scendere in campo oltre 700 musicisti per aiutare le popolazioni colpite dal sisma.
Dalle ore 11 di Domenica 4 fino alle 8 del mattino di Lunedì 5 settembre il pagamento della sosta è di 3 euro, resta invariata la tariffa di 1 euro per ora.
VIABILITÀ, PARCHEGGI E INIZIATIVE COLLATERALI DI BENEFICENZA – 
Domenica 4 settembre, in occasione della manifestazione “Il jazz italiano per Amatrice”, che si terrà, a partire dalle ore 21, nel piazzale antistante la basilica di Santa Maria di Collemaggio, via Caldora e il viale di Collemaggio resteranno chiusi per l’intera giornata. L’Azienda per la mobilità aquilana (Ama) attiverà delle corse gratuite, con bus navetta (andata e ritorno), che effettueranno il percorso dalle aree sosta di piazza d’Armi e della zona Acquasanta (di fronte al cimitero monumentale) fino all’area del concerto (viale Francesco Crispi). Lungo il viale di Collemaggio e nella prima parte del prato antistante la basilica verranno allestiti, in collaborazione con Cna e Fiva – Confcommercio, dei punti di ristorazione e somministrazione. Gli esercenti devolveranno il 15 per cento dell’incasso ai territori colpiti dal sisma. Altre raccolte fondi saranno legate alle vendite delle t-shirt con il logo della manifestazione e alla preparazione dell’amatriciana, il piatto che ha reso famosa in tutto il mondo la città divenuta simbolo del terremoto che ha colpito l’Italia centrale. Verrà inoltre effettuata una vendita, sempre a scopo benefico e con le medesime finalità, di bottiglie di vino doc e docg delle principali aziende vinicole italiane ed europee.