IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Arrivano feriti all’Ospedale dell’Aquila

Sono saliti a 44 i feriti provenienti da Amatrice, trasportati all’ospedale dell’Aquila a partire dalle ore 6 di questa mattina, dopo la violenta scossa di terremoto che ha colpito la città reatina.

Sette dei feriti sono entrati con codice rosso, quindi in gravi condizioni: 10 pazienti sono stati dimessi. Il flusso degli ingressi in ospedale, che fino alla 14.30 era stato praticamente ininterrotto, nelle ore successive è progressivamente rallentato. Per assistere i feriti si sono mobilitati tutti i reparti e, in pronto soccorso, sono stati occupati nei momenti più critici tutti gli spazi disponibili. Tra le persone ricoverate oggi nel capoluogo abruzzese, c’è anche un uomo di 107 anni che si trova ora in rianimazione con trauma toracico e altre lesioni. Nella lista delle persone ricoverate anche 4 bambini (di cui 2 gemelli) che non sono in condizioni gravi.

Al pronto soccorso si lavora senza sosta dall’alba e gli operatori della Asl si prodigano senza risparmio per assistere al meglio, in condizioni di lavoro rese difficili dal continuo afflusso di feriti che giunge da Amatrice. Un afflusso che ha affolla anche il corridoio del pronto soccorso dove le manovre degli operatori sono continue e frenetiche.

terremoto amatrice: il pronto soccorso del San Salvatore
terremoto amatrice: il pronto soccorso del San Salvatore
terremoto amatrice: il pronto soccorso del San Salvatore

Tra le persone assistite c’è una donna, estratta dalle macerie dopo 5 ore. Le persone colpite dal sisma vengono trattate soprattutto in rianimazione e ortopedia, ma molti sono i casi affidati alla neurochirurgia. Complessivamente sono 50 gli operatori dell’ospedale di L’Aquila coinvolti nelle operazioni di assistenza ai feriti.

E’ stata una giovane ragazza la prima ad essere ricoverata nel nosocomio aquilano. Ferita e con molte fratture. “Arrivano un poco alla volta. Non riescono ad arrivare i soccorsi perché le strade sono interrotte e un ponte è a rischio crollo” – ci riferiscono i soccorsi partiti dall’Aquila. 

terremoto amatrice foto soccorritori aquilani
(foto soccorritori aquilani)

Tutti i reparti dell’ospedale regionale sono stati allertati, tutte le ambulanze sono partite poco dopo il disastro, sono pronti i posti letto per accogliere i feriti. “Danni seri all’ospedale di Amatrice”– rende noto il sindaco di Rieti Simone Petrangeli. Così come in uno nelle Marche. 

terremoto amatrice foto soccorritori aquilani
(foto soccorritori aquilani)

Alle sette e trenta del mattino è arrivato il primo ferito in elisoccorso. “Arrivano a scaglioni” – ribadiscono dai reparti, dove l’allerta è massima e il pensiero va a sette anni fa. “Molti feriti vengono dirottati negli ospedali del Nord”. 

terremoto amatrice foto soccorritori aquilani
(foto soccorritori aquilani)

La situazione al San Salvatore

Al San Salvatore, dove le operazioni di soccorso sono scattate gia’ alle ore 4, alla presenza del manager Rinaldo Tordera e di tutti i suoi piu’ stretti collaboratori – tra cui Luigi Valenti, direttore del pronto soccorso, Tullio Pozone, responsabile dell’emergenza-urgenza, e Sabrina Cicogna, direttore di’ cardiologia – si e’ trovata la disponibilita’ di 74 posti letto per affrontare l’emergenza. In mattinata all’ospedale di L’Aquila e’ arrivato anche l’assessore regionale alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci insieme al direttore dipartimento sanita’ della Regione Angelo Muraglia. Intanto a Montereale e’ stato istituito un posto medico avanzato per gestire i casi meno gravi, codici bianchi e verdi, in modo da alleggerire il carico di lavoro che grava quasi esclusivamente sull’ospedale San Salvatore. Alla postazione medica di Montereale sono presenti 5 medici dell’ospedale e sono stati allestiti 6 posti letto. Sempre a Montereale il sindaco del paese ha messo a disposizione la scuola come base logistica in cui alloggiare temporaneamente le persone, provenienti da Amatrice che, dopo essere state visitate, vengono valutate non bisognose di ricovero o cure particolari. Intanto dall’ospedale di L’Aquila e’ stato inviato ad Amatrice, tramite elisoccorso, del materiale da primo soccorso da utilizzate per prestare le cure ai feriti presenti nel centro laziale duramente colpito dalla scossa tellurica. Nel frattempo la Prefettura di L’Aquila ha convocato un vertice alle ore 12.00 per fare il punto della situazione, summit a cui ha ovviamente partecipato anche la Asl. Intanto il manager Tordera da stamani si tiene in contatto col sindaco di L’Aquila, Massimo Cialente, che si trova ad Amatrice per mantenere un filo diretto con l’amministrazione comunale e unire le forze per coordinare le varie attivita’. L’organizzazione dei soccorsi riguarda anche gli altri ospedali della Asl 1, vale a dire Avezzano e Sulmona. Nel presidio marsicano sono stati messi a disposizione 20 posti letto mentre in quello peligno 23, per un totale complessivo, relativo a i tre ospedali di L’Aquila, Avezzano e Sulmona, di 117 posti.

Le foto dei soccorritori partiti dall’Aquila 

terremoto amatrice foto soccorritori aquilani
 
terremoto amatrice foto soccorritori aquilani
 
terremoto amatrice