IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Bilancio salvo in extremis

Il Consiglio comunale ha approvato, con 18 voti favorevoli e 7 contrari, l’atto deliberativo contenente la variazione di assestamento generale e la salvaguardia di Bilancio, relativamente all’esercizio finanziario 2016. Attraverso la variazione vengono inseriti nello strumento finanziario fondi ministeriali per complessivi 16 milioni di euro volti a compensare le maggiori spese e le minori entrate sostenute dall’ente comunale a seguito del sisma.

In ragione di tali trasferimenti finanziari è stata ritirata, all’inizio dei lavori, la proposta deliberativa riguardante una modifica alla tariffa Tari (Tassa sui rifiuti urbani).

Il Consiglio ha approvato una serie di emendamenti al testo deliberativo. In particolare, tre emendamenti, a firma del sindaco Massimo Cialente, sono finalizzati, rispettivamente, all’acquisizione di un fondo regionale di 9 milioni di euro da destinare ad attività di sostegno e assistenza sociale in favore di categorie svantaggiate, alla previsione di uno stanziamento di complessivi 7 milioni 125mila euro per l’esercizio 2016, e di 5 milioni 835mila euro per quello successivo, da destinare all’attività turistica e al rilancio del Centro turistico del Gran Sasso, e la destinazione di una somma di 33mila 328 euro, proveniente dall’Amministrazione dei beni separati di uso civico di Collebrincioni, da destinare, per volontà della stessa Asbuc, al ripristino del bosco di San Giuliano, a seguito dell’incendio che a suo tempo lo aveva danneggiato. Un emendamento a firma del consigliere Ettore Di Cesare (Appello per L’Aquila che vogliamo) prevede di destinare circa 47mila euro al cosiddetto “Baratto Amministrativo”, grazie al quale è possibile, per cittadini in condizione di comprovata difficoltà economica e impossibilitati al pagamento di tributi, compensare tale morosità con lo svolgimento, a titolo gratuito, di lavori di manutenzione ordinaria, sfalcio dell’erba e cura del decoro urbano, in favore della collettività. Ulteriori emendamenti, a firma del consigliere Stefano Palumbo (capogruppo Pd), prevedono lo stanziamento di complessivi circa 500mila euro da destinare a spese per arbitraggi e risarcimenti (200mila euro), Perdonanza Celestinina (80mila euro), fornitura e posa in opera di palchi (180mila euro), rimborsi per spese legali sostenute dai dipendenti (50mila euro). Previsti, inoltre, stanziamenti di 1 milione 468mila euro per demolizioni e rimozioni di macerie e di 1 milione 170mila euro per attività di messa in sicurezza di edifici danneggiati dal sisma, oltre a un incremento di 178mila 506euro per l’annualità 2016, e di altrettanti per le due successive annualità, per sostenere la collaborazione tra Comune dell’Aquila, Ufficio speciale per la Ricostruzione (Usra) e Servizio elaborazione dati (Sed) finalizzata alla sviluppo delle Banche Dati.