IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cam, Comune di Avezzano e troppi soloni al Comando

di Pierluigi Palladini*
Da qualche giorno è tornato ad Avezzano l’allarme acqua inquinata a causa del depuratore insufficiente o già mal funzionante. Inutile ricordare le battaglie fra il 2013 ed il 2015 per arrivare alla chiusura dell’impianto di depurazione di Pozzillo, da ristrutturare e riparare, e l’apertura del nuovo impianto di Strada 2 conteso, nella gestione, da Cam e ex Nucleo industriale. Inutile anche ricordare le dispute fra Regione, Provincia, Commissario del Nucleo, Comune di Avezzano e Consorzio di Bonifica nonché tra i due assessori di Avezzano succedutisi all’ambiente Verdecchia e Presutti. Inutile perché, lo si è capito, polemiche sterili, lotte di potere e di immagine. Il risultato vero è che, così come per viabilità, cultura, verde pubblico, commercio, sanità, industria e servizi, ad Avezzano non funziona nulla. È una città abbandonata a se stessa, senza idee, programmi, Amministrazione, senza una classe dirigente vera e che come tale abbia una pur minima visione prospettica di questa città.
Di fronte all’ennesimo allarme acqua, quindi, insorge Confagricoltura L’Aquila che punta il dito proprio contro decisioni avventate, improvvisate e che si teme siano anche poco vagliate.
Insomma, basterebbe un incontro al bar tra… amici.
Ma al di là di facili battute e considerazioni polemiche, è ora di guardare in faccia la realtà. Se gli anni delle giunte Floris sono stati anni di stasi, di fermo, di inattività, i cinque anni di Di Pangrazio & Soci, sono stati cinque anni di arretramento per Avezzano. Una giunta che ha campato più sul parlare che sul fare, dove troppe prime donne, troppi inutili e vuoti soloni hanno pensato di mettersi al comando senza esercitare le loro funzioni, incapaci di prendersi qualsivoglia responsabilità. Il vuoto, insomma.
In una situazione del genere dignità personale suggerirebbe a chiunque di abbandonare il campo cospargendosi l capo di cenere. Ma la parola “dimissioni” è stata da tempo cancellata e messa all’indice nella lingua italiana.

*Avezzano città all’abbandono