IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Il Lungo Cammino, 36 anni dopo

Erano gli anni ’80 quando Il Lungo Cammino, storico gruppo musicale aquilano, animava le piazze e i locali della città.  La musica rock italiana e straniera li ha uniti e resi indivisibili. Stasera dopo 36 anni si ritrovano per una reunion  a San Menna di Lucoli.
“Sarà suonare come la prima volta” – dichiara un emozionato Antonello Chiappini al Capoluogo. E la prima volta di fronte al pubblico non l’ha dimenticata: “Avevamo tutti 15-16 anni alla prima esibizione. Eravamo al Cinema Rex. Emozionatissimi. Stasera suoneremo con lo stesso batticuore”. 
Alle 21.30 al campo sportivo di Lucoli in occasione della Festa del Toro, Antonello Chiappini torna alla batteria, Antonello Ianni al basso, Tiziano Calvitti alle tastiere, Marcello Bernardi alla chitarra, Angelo Panetti e Adriana Tatananni alle voci per una serata a base di musica rock italiana.
Negli anni non si sono mai persi di vista, hanno suonato con altri gruppi, incontrandosi spesso per stare insieme: “Ogni cena fatta in questi anni si è conclusa suonando!” – racconta il batterista.
Il concerto che porta nel cuore? “Quello al Parco del Sole nel 1984 in occasione della Festa dell’Unità. Poi quello a Rieti”. Gli anni d’oro de Il Lungo Cammino sono stati gli anni ottanta, quando il gruppo girava il centro sud sulle note della PFM, Banco e Queen per citarne alcuni. “Ci avevano proposto di fare un tour in Sud America a quei tempi, ma il mio papà mi disse che dovevo pensare a studiare!”
“Siamo stati prima amici e poi musicisti. Eravamo tutti di Santa Giusta, io con origini lucolane. E stasera voglio dedicare il ritorno al mio paese”. 

il lungo cammino