IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Bagno di folla per Fabrizio Moro ad Arischia

È stata una serata di spettacolo e bella musica quella che ieri si è tenuta ad Arischia con il concerto di Fabrizio Moro. Il cantautore e chitarrista romano si è esibito nella piazza principale del paese in concomitanza dei festeggiamenti dell’Assunta. Per l’occasione molti sono stati i fan giunti dal centro Italia, alcuni dei quali hanno anche passato la notte precedente sulla piazza in tenda per avere un posto in prima fila. Molti i giovani venuti anche dal capoluogo e dai vari centri dell’aquilano che hanno ricordato a memoria i componimenti dell’artista e ballato le melodie più vivaci.

Sul palco sono tornate canzoni ormai conosciute come Libero, Sono come sono, Acqua, ma anche le nuove Alessandra sarà sempre più bella e Sono anni che ti aspetto. I testi di Fabrizio Moro, senza alcun dubbio belli, orecchiabili, attraenti e coinvolgenti, alternano momenti di sarcasmo ad altri carichi di denuncia, espressa sempre in maniera
chiara e netta, senza giri di parole: particolare è stata la performance del famoso Pensa dedicato alle vittime della mafia, ma soprattutto – come ha specificato l’artista – “ a chi è ancora in vita e lotta per la legalità e la giustizia”.

La serata si è conclusa con il tradizionale spettacolo pirotecnico: la festa continua ancora oggi, memoria liturgica di san Rocco, con la messa nell’omonima chiesetta di legno alle 18,30 e, in serata, con uno spettacolo musicale in Piazza Duomo. Al termine ci sarà l’estrazione della lotteria. L’evento è stato ben organizzato dal Comitato Feste 2016.