IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

A Mascioni, in ricordo di Rinaldo Adriani

di Nando Giammarini

unnamedIl prossimo 16 agosto alle ore 20 Mascioni di Campotosto ricorda uno dei suoi figli migliori, Adriani Rinaldo, nel terzo anniversario della scomparsa avvenuta il 06 agosto 2013. Sono passati già 3 anni da quando ci ha lasciati ma il suo ricordo è vivo tra i suoi familiari e noi, suoi amici cari, amanti della poesia estemporanea di cui egli era uno dei massimi esponenti. Con lui se ne è andato un pezzo di storia e di tradizione poetica dell’Alta Valle dell’Aterno. Dopo una vita d’impegno, di lavoro, di dedizione alla famiglia il pastore poeta, un gigante con il cuore da bambino, ci lasciò in punta di piedi quasi a non voler recare disturbo ai propri familiari che lo avevano accudito con amorevole cura. Il pastore poeta dotato di grande generosità bontà e sensibilità umana temprato ai silenzi austeri ed allo spirito di sacrificio della nostra montagna – come amiamo ricordarlo, dopo una lotta contro la terribile malattia del secolo, nei confronti della quale si era battuto come un leone – che aveva vinto tante battaglie nel corso della sua vita era stato debellato. Un destino avverso contro il quale nessuno può opporsi. La cerimonia del ricordo sarà un omaggio all’amico ed al poeta, uno degli uomini migliori che la storia della poesia estemporanea ricordi. Ideato da suo figlio Serafino è stato subito ampiamente condiviso da quanti ebbero il piacere e l’onore di conoscerlo in vita, stimarlo ed apprezzarne le alte qualità umane. E siamo davvero tanti. La serata organizzata in collaborazione con Giampiero Giamocante, presentatore ufficiale dell’importante evento, e Mara Mammuccini ha il Patrocinio della Regione Toscana, di Comuni di Campotosto (AQ) ,Terranuova Bracciolini ( GR ), sede di una prestigiosa scuola d’improvvisazione poetica, e Borbona. Tanti gli artisti che interverranno: Donato e Pietro De Acutis, Stefano Prati, Mauro Chechi, Emilio Meliani, Irene Marconi, Marcello Patrizi, Francesco Marconi, Paolo Santini, Alessio Runci, Alessio Checchi e Berardino Perilli – una risorsa ultra ottantenne della poesia estemporanea, caro amico del commiato Adriani conterraneo e collega – che farà gli onori di casa. Il vincitore della gara  nazionale di ottava rima parteciperà di diritto alla finale del festival del canto a braccio che si terrà a Roma nella prestigiosa sala del Carroccio in Campidoglio il prossimo 20 ottobre. Giusto ricordare e rendere omaggio ad uno degli uomini migliori che la storia di questa antica tradizione popolare ricordi. Sono convinto che le emozioni di quanti lo anno conosciuto ed apprezzato, non solo per le elevate qualità poetiche, parleranno più delle rime improvvisate. Molto bella e per alcuni veri toccante la conclusione di un’ottava di Francesco Marconi, giovane estempore cantore alla gara poetica dello scorso anno : “e io lo ricorderò all’infinito …che da bambino era il mio preferito” Lo era anche per me che lo conobbi,lo stimai e ne apprezzai le tante qualità. Lo ricordo e lo rivedo come fosse adesso al mio matrimonio quando mi rivolse alcune ottave di particolare valore sentimentale. E’ proprio vero, il tempo passa, il ricordo rimane e fa vivere in eterno le persone. Con questo articolo ed un grande senso d’affetto e rispetto m’inchino, commosso e riverente, alla memoria del grande vate mascionaro che ci vede e ci guida dall’alto. Gradita l’occasione per esprimere sentimenti di vicinanza ed amicizia alla sua famiglia.