IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

La ricostruzione va avanti per i vip

Ci sarà anche Assocasa-Ugl dell’Aquila alla manifestazione che si terrà il 26 luglio alle 15, davanti il palazzo dell’Emiciclo, per chiedere regole e tempi certi sulla ricostruzione delle case popolari danneggiate dal sisma del 6 aprile 2009.
Lo annuncia, in una nota, il segretario provinciale dell’organizzazione sindacale, Franco Marulli.
“Non passa giorno senza che sugli organi di informazione si discuta della ricostruzione dell’Aquila, concentrandosi quasi esclusivamente sul centro storico”,  afferma Marulli.
“L’attività edilizia ha interessato i palazzi della ‘nobiltà’ locale, alcune strutture del clero, manca completamente, per dirla alla francese, il ‘terzo stato'”, dice il rappresentante sindacale.
“I meno garantiti da 7 lunghissimi anni vivono nelle new town, alcuni di essi stanno cercando situazioni alternative perché vogliono tornare in case vere ma soprattutto perché vivere nel progetto C.a.s.e. e nei Map è diventato più dispendioso che abitare in alloggi non temporanei: tra canone di compartecipazione, manutenzione e consumi delle utenze, con il caos sui calcoli a contatore o a metro quadrato, le spese hanno raggiunto livelli insostenibili”.
“Un’utile alternativa sarebbe stata quella di far partire la ricostruzione delle abitazioni di edilizia residenziale pubblica – sottolinea – parallelamente a quella dei palazzi ‘vip’ del centro, così da continuare a far vivere la città”.
“Invece si è preferito far finta di nulla sul problema evidentemente perché i residenti delle case popolari non fanno parte dell’élite che da decenni influenza la politica cittadina e ne guida le scelte”.
“Per questo domani saremo davanti la sede del Consiglio regionale all’Aquila per reclamare i diritti di una larga fetta di aquilani”.
Ecco le case popolari a sette anni dal terremoto:

Case popolari San Gregorio: «Via libera alla ricostruzione»
 
Topi nelle case popolari di San Gregorio
Lo scempio delle Case popolari di San Gregorio