IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Stop al commissariamento, Paolucci esulta

L’assessore alla Sanità della Regione Abruzzo Silvio Paolucci lo definisce un risultato storico: fuori dal commissariamento e prima Regione a vedere l’approvazione della rete ospedaliera. E’ con soddisfazione che l’Assessore Paolucci parla ai giornalisti, prima del consiglio regionale straordinario chiesto dal centrodestra proprio per contestare il riordino della rete ospedaliera.(Sacci e Sanità, consiglio regionale infuocato)

“Sono conclusi gli adempimenti commissariali: adesso la Giunta delibererà l’uscita dal commissariamento proponendo prima alla Conferenza Stato Ragioni e poi al Consiglio dei Ministri la ratifica del piano di qualificazione e del passaggio di poteri. Abbiamo anche raggiunto diverse adempienze sui livelli essenziali di assistenza e sulla qualità delle prestazioni: abbiamo superato già il punteggio record dello scorso anno.” sottolinea Paolucci.

“Un particolare merito è stato riconosciuto alla rete di emergenza urgenza e alla prevenzione” prosegue l’assessore che sulle polemiche legate al presunto depotenziamento della sanità nelle aree interne risponde così.

L’occasione è buona anche per tornare sulla questione Neurochirurgia ad Avezzano: “la Neurochirurgia dell’Aquila sarà una Stroke di secondo livello, insieme a Pescara” dice Paolucci. Su Galzio e le sue dimissioni, sottolinea che “ha portato all’attenzione nel merito la questione dei grandi numeri sulla neurochirurgia. Siamo entrati nel merito: la decisione l’abbiamo presa. Ci saranno due Stroke Unit in Regione e una è quella dell’Aquila. Su Neurochirurgia dobbiamo garantire i numeri: dal punto di vista della programmazione dobbiamo garantire qualità assistenza sulla rete tempo dipendente.”
Nelle aree interne, inoltre, ci saranno e ci sono stati già degli investimenti.

All’ottimismo di Paolucci e alla sua soddisfazione fanno da contraltare le opposizioni che in Aula, durante il consiglio straordinario, puntano il dito contro i tagli a reparti e interi ospedali. Presenti, fra l’altro, molti rappresentanti dei territori – Sulmona su tutti – e la senatrice Paola Pelino.