IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Diritto alla salute, i Cinque Stelle incontrano Tordera

Un incontro ricco di temi quello tra  il Direttore della ASL 1 Rinaldo Tordera ed il consigliere regionale Gianluca Ranieri (M5S).

“Un confronto durato non più di mezz’ora” racconta Ranieri “ma il tempo necessario per maturare  la convinzione che la salvaguardia della salute dei cittadini non abbia ancora trovato quella necessaria tutela, non perché manchino le risorse, ma perché manca un vero interesse, per cui si finisce fin troppo spesso a condurre battaglie di campanile o di potere che con un’organizzazione efficiente ed efficace hanno poco a che fare”.

“Dal nostro punto di vista” continua il 5 stelle “ in quanto movimento il cui unico e solo obiettivo è l’interesse dei cittadini, riteniamo che non abbia senso arroccarsi su posizioni preconcette e che poco o nulla hanno a che fare con i reali bisogni del territorio.

“Ciò che riteniamo indispensabile” incalza ancora Ranieri “ non è il mantenimento di un reparto di neurochirurgia ad Avezzano (sul quale l’assessore Paolucci si è espresso in maniera molto chiara nello scorso Consiglio regionale) ma che vengano garantiti a tutti i cittadini Marsicani percorsi clinico-assistenziali efficaci sia per quanto riguarda l’emergenza cardiologica che per quanto riguarda l’ictus”.

“Per far questo” conclude “ sono certamente necessari sia un laboratorio di emodinamica adeguato al livello di impegno richiesto dal territorio, efficace e qualitativamente eccellente, sia una stroke unit almeno di secondo livello, connessa all’unità di neurologia, anch’essa dimensionata in relazione alle esigenze del territorio. Se per far questo sia necessario un ambulatorio di neurochirurgia è cosa che possiamo lasciar decidere a chi ha maggiore conoscenza ed esperienza nella materia. Quello che però ci riguarda  è il diritto alla salute di tutti i cittadini, indipendentemente dal luogo di residenza, sul quale non cederemo di un millimetro”