IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Festa dei Musei, estate calda al Munda

di Monica Pilolli

E’ la prima Festa dei Musei, che avrà luogo in tutta Italia nelle giornate del 2 e 3 Luglio, l’occasione propizia per  accendere un nuovo faro sul MUNDA, il Museo Nazionale d’Abruzzo inaugurato nel dicembre 2015 a L’Aquila, presso la nuova sede di Borgo Rivera.

Presentata stamattina in conferenza stampa la ricca estate culturale abruzzese, che va a intersecarsi con attività di carattere nazionale organizzate dal Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo.

“ I nostri musei conservano tesori incredibili che il mondo ci invidia ma che sono ancora poco conosciuti – dichiara Lucia Arbace, Direttore del Polo Museale d’Abruzzo -. Il mio è un invito rivolto a tutti gli abruzzesi affinché approfittino delle vacanze per coinvolgere gli amici, anche provenienti da altre parti d’Italia, nella scoperta di queste enormi ricchezze. Sarà un’estate molto calda per i numerosi appuntamenti previsti”.

festa dei musei: il munda protagonista

A partire da venerdi 15 luglio, sarà esposta la copiosa donazione di ventagli della collezione Bennati De Dominicis, piccoli capolavori d’arte realizzati a partire dal diciottesimo secolo, che approdano con trame originali fino a riproporre moderni motivi pubblicitari. La collezione sarà suddivisa in tre parti, dislocate a Chieti ( Museo La Civitella), a L’Aquila ( MUNDA) e a Pescara ( Museo Casa Natale di Gabriele D’Annunzio)

Un’estate calda sotto ogni punto di vista, che oltre ai ventagli, non poteva non prevedere la possibilità di visite notturne al fresco : biglietto d’ingresso a solo 1 euro, presso i musei che sabato 2 luglio resteranno aperti fino alle ore 23.

festa dei musei: il munda protagonista
festa dei musei: il munda protagonista

Sabato mattina in particolare, alle ore 11 presso il MUNDA a L’Aquila , il Prof.Vincenzo D’Ercole – archeologo del Mibact- terrà una conferenza sul Guerriero di Capestrano, preziosa stele del VI sec.a.C., simbolo dell’Abruzzo preromano, ospitata a Chieti nel Museo Archologico Nazionale d’Abruzzo di Villa Frigerj.

Già a partire dalla giornata del 3 Luglio – e per le successive prime domeniche di ogni mese – ingresso gratuito nei musei nazionali: sarà possibile informarsi su proposte e dettagli attraverso il sito www.beniculturali.it oppure seguendo sui social l’hashtag #DOMENICALMUSEO

Dalla metà di Luglio, sempre a L’Aquila, il MUNDA sarà protagonista nella quinta edizione de “I Cantieri dell’Immaginario”, percorso multiforme di un territorio che vuole usare la propria creatività per trasformare la ricostruzione e l’emergenza in evento artistico. Ulteriori dettagli sui singoli appuntamenti verranno forniti nei prossimi giorni.

Fermento vivace e dinamico dunque, a caratterizzare le attività del giovane MUNDA già approdate in altri siti nazionali e internazionali, attraverso gemellaggi di natura civile e religiosa.

Artisti del ‘900 presenti nelle collezioni del MUNDA, come Guttuso, Fontana, Capogrossi e Maccari, sono in esposizione da circa un mese presso la Galleria d’Arte Moderna “ Aroldo Bonzaghi” di Cento, in provincia di Ferrara, nell’ambito della mostra ‘Arcobaleno 900’.

festa dei musei: il munda protagonista

I rapporti tra le due città, in contatto dopo il sisma in Emilia per eventi di solidarietà a carattere concertistico, vengono rilanciati con un focus sulla ‘colorata’ pittura post-bellica, espressione di una generale tendenza al riscatto, ‘arco-ponte’ tra due comunità segnate dal senso di una catastrofe condivisa.

Dal 10 Giugno due madonne quattrocentesche sono già in esposizione presso il Museo Nazionale di Cracovia, che ha scelto di incentrare l’evento ufficiale del Giubileo della Misericordia appunto sull’immagine della Madonna, tanto cara a Papa Wojtyla e alla Polonia.

Tre sono inoltre i capolavori dell’arte abruzzese, inseriti nel progetto di restauro finanziato da Banca Intesa Sanpaolo, attualmente esibite a Milano e che torneranno al MUNDA a partire dal 28 Luglio: la Madonna in trono con Bambino, scultura lignea del XIII secolo, recuperata dalla distrutta ‘Abbazia del Salvatore’ di Castelli; la contemporanea casula, fortuitamente ritrovata nella ‘Torre di San Giovanni’ a Lanciano; infine la croce processionale cesellata in lamina d’argento del XVII secolo, appartenente al Museo d’Arte Sacra della Marsica a Celano.

E proprio presso il Museo della Marsica, ospitato presso il Castello Piccolomini di Celano, saranno attive esposizioni temporanee e percorsi educativi rivolti a scuole e famiglie, per scoprire la storia del Lago del Fucino, “prosciugato con una straordinaria opera di ingegneria idraulica, seconda solo al Canale di Suez, che vide le tane dei pesci trasformate in coltivazioni, le barche lasciate fuori le stalle per inforcare le vanghe nelle incredibile mutazione da pescatori a contadini”.

festa dei musei: il munda protagonista

Sempre da Celano partirà una esposizione itinerante di documenti – curata da Flavia de Sanctis e Lucia Arbace, con la collaborazione dell’Associazione Culturale Antiqua e del Polo Museale d’Abruzzo – per celebrare la figura di Tommaso da Celano, primo biografo di San Francesco e, secondo alcuni storici, suo compagno nel 1216 in un viaggio apostolico in Abruzzo. La mostra inizierà il 30 Luglio da Celano, dove Tommaso è nato, e terminerà il 24 settembre a Tagliacozzo, dove egli è morto.

La kermesse prosegue con la mostra “ Donna de Paradiso” presso l’Abbazia di Santo Spirito al Morrone ( Sulmona ), storie di Maria e Gesù dalle collezioni d’arte del MUNDA, con la collaborazione del Comitato di gestione della Bottega d’Arte della Camera di Commercio di Chieti.

Detective al Museo” sarà invece un particolare percorso interattivo dedicato ai bambini, previsto per domenica 3 Luglio al Museo Archeologico Nazionale di Campli.

E infine dal progetto “500 giovani per la cultura” , svolto come tirocinio da alcune neo-laureate presso il Polo Museale d’Abruzzo, sembra derivare ancora nuova linfa per le attività del polo culturale aquilano.

E’ nata infatti proprio ieri l’Associazione Culturale ‘ D-Munda’, creata da queste giovani professioniste, che si occuperà di attività di tutoraggio e divulgazione interne ed esterne al MUNDA, al fine di organizzare un network di percorsi, che possano portare a scoprire direttamente sul posto i numerosi monumenti afferenti al Polo Museale.

festa dei musei: il munda protagonista

“Siamo cresciute molto professionalmente grazie alla Dottoressa Arbace e ci siamo dedicate soprattutto all’aspetto della didattica museale, che ha coinvolto bambini a partire dall’ultimo anno della scuola dell’infanzia. Abbiamo capito che l’Arte è davvero un dono per tutti, che emoziona e arricchisce ogni fascia d’età – spiega Maria Rita Cianfarano, Presidente dell’Associazione.

Abbiamo organizzato visite, laboratori, giochi adottando un linguaggio semplice ma efficace : i bambini sono stati coinvolti, proprio all’interno del Museo, in cacce al tesoro di oggetti che riproponevano piccoli particolari inseriti in opere d’arte ; abbiamo usato la pasta di sale in attività manuali, laboratori a cui è dedicata un’apposita sala e la risposta dei ragazzi è stata molto positiva. Insieme a me, hanno affrontato questa sfida Benedetta Mattucci, Emilia Gallo, Alessandra Giancola e Paola Marulli, e insieme lavoreremo anche al nuovo progetto che prevediamo possa partire a settembre”.