IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Provincia, la denuncia: disinteresse del Presidente

“Solo perché sollecitato, il Presidente della Provincia convoca il Consiglio Provinciale, che ricordiamo si riunisce a costo zero.” Inizia così la nota dei consiglieri di centro destra Felicia Mazzocchi e Gianluca Alfonsi, che denunciano un immobilismo preoccupante da parte del presidente della Provincia dell’Aquila su temi fondamentali per la provincia stessa.

“A parte l’imposizione di legge per l’approvazione del rendiconto 2015 che è stata diffidata dal Prefetto Alecci (inosservanza sanzionata con lo scioglimento del Consiglio), nella convocazione si leggono 4 interrogazioni presentate dai sottoscritti. a è possibile questo modo di governare un territorio ignorando tutte le problematiche che lo attanagliano? Solo noi ci poniamo delle domande? Le nostre richieste sono solo una parte dei problemi urgenti da affrontare, ma l’evidenza ci dimostra una triste realtà di astrattezza e poca fattiva presenza.”

Questi i temi che verranno portati in discussione:

– CRAB: la necessita’, non più prorogabile, che il polo di ricerca esca dallo stato di liquidazione, oltre al pagamento degli stipendi fermi da mesi, nella consapevolezza che non può essere depauperato un patrimonio di “sapere” accumulato negli anni e del cui valore non può fare a meno il territorio e l’intera regione.

– lo stato di verifica dello studio di fattibilita’ finalizzato alla nascita del LICEO COREUTICO/MUSICALE ad Avezzano, come proposto dall’istituto Galileo Galilei, affinche’ si possano celermente programmare tutte le azioni necessarie in vista della riapertura dell’anno scolastico 2016/2017;

– le sorti del corpo di POLIZIA PROVINCIALE visto che, come sottolineato, il territorio non puo’ fare a meno di un controllo ambientale qualificato e costante, e sicuramente lontano dalle scellerate mancanze della politica regionale che non ha tempestivamente tenuto conto delle previsioni della legge Delrio 56/2014.

– lo stato delle CRISI AZIENDALI (come quella della VESUVIUS) in tutta la provincia dell’Aquila attraverso un report completo, e quali iniziative ha intrapreso l’Ente partecipando, se lo ha fatto, ai tavoli istituzionali

L’affondo, poi, dei due consiglieri: “a tutto questo, se questo Consiglio e il suo Presidente hanno una coscienza, come si può non aggiungere il tema della viabilità, delle scuole, delle deleghe regionali con annessa la situazione dei dipendenti, dell’ambiente; eppure sembra tutto relegato ad un’ amministrazione fredda e dirigenziale nella quale l’apporto della volontà politica è assente o magari è presente laddove conviene, ma in camera caritatis.”

“La Provincia continua ad essere un Ente che gestisce una bella fetta di denaro pubblico e quindi non può essere oscurata per asservimento a qualche regionale e al suo capo. Lo scopo della sua esistenza è ancora quello di servire il territorio semmai il Presidente avesse qualche dubbio. Si muova piuttosto che il tempo passa e l’inerzia, come quella di non avere ancora il bilancio 2016, a prescindere dalle proroghe, costa molto cara ai cittadini. E poi perché aspettare il 13 giugno per questo Consiglio se le interrogazioni sono state presentate da molto tempo? La conferma di un inquietante disinteresse a cui è difficile rassegnarsi.” termina la nota.