IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Dal dramma alla speranza: ecco la barca della legalità

Il giorno 3 Giugno 2016 alle ore 10:00 presso il porto turistico “Marina di Pescara” la Sail for Children e la Marina Militare Italiana, presenteranno l’imbarcazione “ALTAIR” – La barca della Legalità.
ALTAIR è la prima imbarcazione ristrutturata dalla Sail for Children, modello Bavaria 36 Holiday che è stata confiscata dalla Guardia di Finanza a largo della costa di Roccella Ionica.
Il giorno del fermo i militari hanno trovato a bordo dell’imbarcazione 58 immigrati clandestini che avevano iniziato il loro “Viaggio della Speranza”.
L’imbarcazione originariamente era stata acquistata da una società di charter Turca, e durante l’estate del 2011 fu noleggiata per una settimana da loschi individui con documenti e carta di credito false. Allo scadere della settimana di noleggio la società di charter Turca denunciò il furto alle autorità non sapendo che ormai l’imbarcazione era stata spostata sulle coste del Marocco in un “porto sicuro” ed in poche settimane smantellata di tutti gli interni e caricata con i clandestini. L’utilizzo di imbarcazioni da crociera rispetto a barconi e gommoni viene preferita dagli scafisti poiché desta meno sospetti e spesso riescono a raggiungere le nostre coste in assoluta tranquillità.

barca legalità altair

Quanto fin ora fatto è frutto della collaborazione tra l’associazione di promozione sociale e la Marina Militare Italiana che congiuntamente hanno recuperato l’imbarcazione.
Scopo della Sail For Children e della Marina Militare Italiana è trasmettere alle future generazioni, attraverso un rigoroso principio di legalità, una cultura basata sull’accoglienza e condivisione.
L’ imbarcazione è stata ricondizionata, bonificata e messa in sicurezza per poter essere utilizzata, tramite la Marina Militare, dalla collettività, grazie all’intervento economico di sponsor privati- Felicetti Massimo Assicurazioni, Plurima s.r.l. di Renato Siano, Maico s.r.l. di Mauro Menzietti, Farmacia Massari di Stefano Di Paolo di Pescara. Stampitalia s.r.l. di Valfredo Marsili di Sant’Elpidio a Mare, Impresa Mancini s.r.l. di Massimo Mancini dell’Aquila e CMB- Cooperativa Muratori e Braccianti di Carpi. Queste ultime due impegnate nella ricostruzione dell’Aquila.
Il progetto, unico in Italia, quando riferito ad alunni di età scolare , sempre attraverso il principio di legalità, è finalizzato anche a far conoscere il mare a 360° – biodiversità marina, luoghi, coste, fari e tutto ciò che è attinente all’ambiente marino.

Tutto è stato reso possibile tramite un accordo di permuta con la Marina Militare la quale metterà a disposizione i suoi Ufficiali che saranno membri dell’equipaggio necessario per la navigazione.

L’associazione oltre a quanto strettamente legato ad “ Altair” tra le proprie iniziative, coinvolgendo le scuole, avvicina le nuove generazioni al mondo della Marina Miltare.
A conferma di questa collaborazione, la Marina Militare ha invitato a bordo della NAVE “AMERIGO VESPUCCI”, in sosta ad Ancona il 23 Maggio 2016, i ragazzi della Sail for Children che, insieme alle V classi della scuola primaria dell’istituto comprensivo Pescara 6 , hanno potuto visitare la storica nave accompagnati dai militari imbarcati.

Intento della Sail for Children è coinvolgere nel progetto, e nelle future iniziative, anche il ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca per potersi rivolgere a tutte le scuole, di ogni ordine e grado.