IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Ospedale, Bach e Vivaldi alleggeriscono le attese

Aspettare la visita ascoltando Bach o fare dialisi sulle note di  Vivaldi. All’ospedale San Salvatore le attese, per controlli e cure, per un giorno diventeranno più  leggere e saranno punteggiate dalle vibrazioni emotive della musica. Domani martedì 24 maggio, infatti, soste nella sale d’aspetto e degenze in reparto avranno tutto un altro ‘suono’, per via di 5 concerti di flauti e violini, tenuti dai Solisti aquilani,  nell’ottica della cosiddetta ‘umanizzazione’ della sanità che in sostanza sta a indicare che, oltre al corpo, occorre occuparsi dell’utente e del paziente anche sotto altri aspetti. Un tipo di attenzione che la direzione sanitaria di presidio, diretta da Giovanna Micolucci, coltiva da anni e che, grazie alle performance dei solisti aquilani, anche quest’anno riempirà gli ambienti dell’ospedale della grande musica classica, regalando parentesi di sollievo a chi soffre.  Domani, al San Salvatore,  si esibiranno due gruppi di musicisti: quello di flauti traversi (scuola media Dante Alighieri, docente prof. Alberto Massari)  e quello dell’ensemble dei solisti  aquilani & youngs. Il primo gruppo (flauti traversi), alle ore 11.00, all’ingresso dei poliambulatori e, alle 11.45, al Delta chirurgico (ingresso primo piano) eseguirà brani di Hugues, Bach, Hopkins, Ciaikovski, Vivaldi e Verdi; il secondo gruppo (ensemble youngs) terrà il concerto con Luana De Rubeis (viola) e Giulio Ferretti (violoncello), insieme con  i giovani violinisti Marino Capulli, Alessandra Chiarelli, Carolina Giuliani, Stefano Scolletta, nel reparto dialisi alle ore 11, al piano superiore e alle  11.30 al piano inferiore e, infine,  nell’unità di geriatria. Le musiche saranno quelle di Haydn, Lehar, Morricone, Pachelbel, Bach e Vivaldi. I Solisti aquilani si costituirono  nel 1968 sotto la guida di Vittorio Antonellini, che li ha condotti per oltre trent’anni, su ispirazione e con la collaborazione di Nino Carloni, già fondatore della società dei concerti dell’Aquila. I Solisti hanno un repertorio che abbraccia diverse epoche musicali, da quella pre-barocca alla musica contemporanea, con particolare riguardo ai compositori italiani, senza trascurare incursioni nel teatro d’opera. Il gruppo aquilano è stato protagonista di numerose e importanti tournée in Italia, Europa, Medio ed Estremo Oriente, Africa, America. Numerose sono le incisioni discografiche e registrazioni radiofoniche e televisive realizzate in Italia, America, Germania, Spagna, Svizzera e Giappone.