IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Un pompiere aquilano nella missione di recupero in mare dei corpi dei migranti

L’Aquila in supporto dell’operazione ‘Augusta 2016’. Questa delicata operazione prevede che i vigili del fuoco recuperino i corpi delle vittime annegate in seguito al naufragio del barcone dei migranti, il 18 aprile 2015 a 85 miglia dalla Libia. Augusta 2016 è un’operazione particolarmente delicata dal punto di vista operativo e, sopratutto, da quello emotivo.

Per la prima volta, la Direzione Centrale per l’Emergenza dei Vigili del Fuoco, parteciperà con il nucleo S.A.P.R., acronimo di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto i cosiddetti “Droni”. Dal Comando Provinciale Vigili del Fuoco di L’Aquila, questa mattina, partirà per partecipare alla missione il pilota di Drone Vigile Coordinatore Mastropietro Berardino.

Vigile del fuoco Berardino Mastropietro

Il drone, dotato di telecamere, comandato a distanza, permetterà di fare un primo monitoraggio ambientale del barcone, appena attraccherà alla banchina del porto di Catania e poi di monitorare tutte le operazioni di recupero delle salme all’interno dello scafo. Tale operazione si configura come la prima missione ufficiale del Nucleo S.A.P.R. dei Vigili del Fuoco.