IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Rugby è ancora viva!

L’Aquila Rugby batte la lazio al Fattori col punto di bonus e mantiene aperto il discorso salvezza nei confronti dei Lyons Piacenza, sconfitti a Mogliano per 56 a 12.

Gioia e rabbia nel vedere i neroverdi in campo oggi.

Gioia, al netto della scialba prestazione dei biancocelesti della Lazio, per come i ragazzi neroverdi hanno interpretato la partita: convinti, convincenti, determinati nei placcaggi e dominanti in mischia. 

Rabbia perché questa prestazione arriva solo alla penultima di campionato ed amplifica quindi i rimpianti rispetto a tante altre brutte partite condotte dal XV neroverde in casa e fuori.

Con i “se” e con i “ma” non si fa la storia, ma oggi questi ragazzi hanno dimostrato che gli oggettivi limiti tecnici e tattici dimostrati nel corso del campionato da questa squadra potevano in qualche modo essere colmati con prestazioni come quella odierna.

Nessun processo agli atleti, ci mancherebbe, prima di tutto perché non è il momento questo di analizzare le negatività di questo campionato, per l’analisi di questa stagione ci sarà tempo, seconda poi perché le “colpe” principali non sono certo le loro.

Adesso è il momento di ringraziarli della prova di oggi e di incoraggiarli a metterne in campo una simile per la partita di S.Donà, dove troveranno ben altro avversario rispetto alla Lazio odierna, per continuare a sperare nell’obiettivo “salvezza”.

Obiettivo che oggi hanno dimostrato di poter centrare.

l'aquila rugby lazio

La cronaca

L’Aquila entra in campo determinata e dopo sette minuti, il pilone rumeno Petru Tamba – tra i migliori in campo oggi – va in meta dopo una bella azione in attacco.La Lazio pareggia dopo soli sei minuti, con l’avanti aquilano Davide Di Roberto, uno degli ex di turno in campo oggi. L’apertura Luca Calandro trasforma e si va sul 7 a 7. Saranno gli unici punti dei biancocelesti nel match di oggi.

L’Aquila soffre le penetrazioni avversarie ma regge bene e al 16′ arriva la seconda meta di Tamba, dopo un’azione giocata sul lato chiuso ed il pubblico del “Fattori” inizia a crederci:due mete in avvio di partita danno la convinzione ai neroverdi per ottenere la prima vittoria e con quattro mete,fondamentali da realizzare per evitare la matematica retrocessione. La seconda meta viene trasformata da Bonifazi, la palla passa chiaramente all’interno dei pali, ma il guardalinee vede male e sul tabellino dell’Aquila mancheranno due punti…

Si va così negli spogliatoi sul 12a 7, con la Lazio che esercita un maggior possesso di palla ma senza concretizzare. 

L’Aquila torna in campo determinata come ad inizio partita mettendo sotto con la mischia gli avanti romani e placcando il placcabile con i trequarti.

E’ capitan Giovanni Marchetto, premiato a fine gara come man of the match, a schiacciare per la terza meta dell’Aquila, quella che dà la concreta speranza nella vittoria con bonus. Complice anche una giusta doppia consecutiva superiorità numerica (con gli avanti della Lazio nervosi e fallosi), L’Aquila chiude i laziali nei loro 22 e si porta ancora in meta al 66′: spinte continue dell’ottimo pack neroverde portano l’arbitro Schipani ad assegnare una meta tecnica per crolli ripetuti della mischia avversaria: il “Fattori” esplode di gioia, così come la squadra in campo.

Da lì in poi L’Aquila amministra gioco e pallone, marcando l’unico piazzato della gara, con Alberto Bonifazi che fissa sul 27 a 7 il risultato finale. La salvezza passa adesso dall’incontro di sabato 7 maggio a San Donà, dove L’Aquila dovrà ripetere prestazione e vittoria con bonus (contando in contemporanea di di una larga vittoria del Rovigo sul Piacenza) per arrivare a giocarsi lo spareggio-permanenza con i Lyons.

“Il lavoro paga, anche se tardi – afferma l’head coach Ludovic Mercier – ma oggi abbiamo visto una squadra che ci crede ancora, che vuole lottare fino alla fine. Questo gruppo ha fatto vedere che ha la capacità di salvarsi davanti al pubblico che ci ha sostenuto sempre, nonostante le difficoltà, e che oggi ringraziamo per il tifo fatto dall’inizio alla fine. Dobbiamo tornare a lavoro fin da lunedì, perché a San Donà ci aspetta una battaglia”.

Da parte sua, capitan Marchetto rimanda ogni commento a dopo la partita di S.Donà invitando tutti i suoi compagni “a tenere alta la concentrazione”. 

Prima dell’incontro sono scesi in campo le rappresentative under 14 di Rugby Experience e Paganica da un lato, e del Rugby Rovato dall’altro. Questi ultimi, che domani parteciperanno al Challenge in programma all’Aquila, sono stati ospiti per due giorni dell’Asd Rugby Experience.

l'aquila rugby lazio

______

L’Aquila, stadio “Tommaso Fattori” – Sabato 30 aprile 2016

Eccellenza, XVII giornata

L’AQUILA RUGBY CLUB – IMA LAZIO RUGBY 27-7 (12-7)

Marcatori: p.t. 7′ m. Tamba tr. Bonifazi (7-0); 13′ m. Di Roberto tr. Calandro (7-7); 16′ m. Tamba (12-7); s.t. 47′ m. Marchetto (17-7); 66′ m. tecnica tr. Bonifazi (24-7); 74′ cp Bonifazi (27-7).

L’AQUILA RUGBY CLUB: Biffi (53′ Cialente); Mattoccia, Cortés, Angelini (71′ Perju), Panetti M.; Bonifazi, Carnicelli (60′ Speranza); Boccardo (75′ Cecchetti), Vaschi, Casolari; D’Onofrio (30′ Gentile), Flammini; Badalicescu (52′ Montivero), Marchetto (77′ Sebastiani), Tamba (46′ Breglia).

All.: Mercier.

IMA LAZIO RUGBY: Kotze; Rigo (56′ Giangrande), Panetti A., Giacometti, Kemoklidze; Calandro, Bonavolontà; Ymaz, Filippucci, Brancoli (55′ Nitoglia); Damiani (55′ Delorenzi), Harmatiuk (32′ Pierini); Vannozzi (32′ Bolzoni), Lupetti (55′ Cugini), Di Roberto (44′ Amendola).

All.: Pratichetti.

Arb.Schipani (Benevento)

Cartellini: 45′ giallo Amendola (Lazio); 65′ giallo Delorenzi (Lazio).

Note: giornata fredda, terreno in buone condizioni. Spettatori 500 ca.

Calciatori: Bonifazi (L’Aquila) 3/5; Calandro (Lazio) 1/1.

Punti conquistati in classifica: L’Aquila Rugby Club 5; Ima Lazio Rugby 0.

Man of the match: Giovanni Marchetto (L’Aquila)

l'aquila rugby lazio